Tempo di lettura: 2 Minuti

Australia, la terra di domani

Australia, la terra di domani

Sempre più giovani italiani scelgono questa terra ricca di opportunità. “In Australia è già domani” diceva qualcuno. Parlava, probabilmente, delle 10

Le migliori città del mondo secondo “The Economist”
L’ Australia e le sue tasse universitarie
Australia, la nuova frontiera delle “esperienze all’estero”: fare i contadini!

Sempre più giovani italiani scelgono questa terra ricca di opportunità.

“In Australia è già domani” diceva qualcuno. Parlava, probabilmente, delle 10 ore di fuso orario che ci dividono da Sidney, ma io ho capito un’altra cosa. Chi parla dell’Australia, ne parla come se fosse un mondo nuovo, ancora da esplorare, moderno ma con profonde radici, ricco e volenteroso, il paese che ciascuno di noi sogna. Un paese dove se studi giurisprudenza puoi fare l’avvocato, dove se studi ingegneria puoi fare l’ingegnere. E, allora, che aspettare? Da un po’ di anni a questa parte sono nati i Whv (working holiday visa), permessi della durata di un anno per andare a studiare o a lavorare nella terra delle promesse.

Ad oggi, a richiedere il visto sono circa 20 mila under 30 italiani, che potranno studiare li, per un massimo di 4 mesi in quest’anno, o lavorare, per un massimo di 12 mesi ma con due datori di lavoro per lo meno. Quindi 6 mesi più 6 mesi. Bello no? Inoltre, se la terra dei canguri vi ha conquistato c’è la possibilità di proseguire il vostro rapporto per un altro anno, basta dimostrare di aver lavorato per almeno 88 giorni in una azienda agricola locale o nell’industria mineraria. “Ad Adelaide molti italiani trovano lavoro nei pub, nei ristoranti, negli alberghi o nell’edilizia” dice Daniela di Monaco, responsabile per la commissione che regola il turismo nel sud dell’Australia, “poi ci sono i contratti stagionali: il South Australia in particolare è terra di vigneti e frutteti. I più avventurosi raggiungono invece i resort nell’outback o si dirigono nelle fattorie dei Flinders Rangers”.

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0