Tempo di lettura: 2 Minuti

Voglia di estate? Ci pensano le Facoltiadi

A Trento si stanno svolgendo le Facoltiadi, i giochi universitari a squadre per dimenticare libri ed esami. Partecipa anche il rettore. Lo stress dell

Quarantena mia, come mi mancherai… L’opinione di chi in fase 1 ci stava più che bene
I social media stanno fallendo? Siamo “vicini” ma sempre più lontani
Stanchi della solita Tombola? Ecco 5 giochi per sostituirla

A Trento si stanno svolgendo le Facoltiadi, i giochi universitari a squadre per dimenticare libri ed esami. Partecipa anche il rettore.

Lo stress dello studente universitario sotto esame è noto a tutti, famiglia e amici. Alcuni non mangiano, altri lo fanno per due persone, altri ancora non si lavano e arrivano a bere quantitativi di caffè mai visti neanche in Pulp Fiction. È anche noto che i ragazzi sotto torchio non hanno tempo a disposizione da dedicare allo sport e al divertimento in generale.

Eppure, c’è chi si prende un paio di giorni per esorcizzare il periodo di esami e per passare qualche ora di svago con gli amici.

Sull’Altopiano del Pinè, in località Baselga di Pinè sul lago di Piazze, infatti si stanno svolgendo le Facoltiadi, una due giorni dedicata ai giochi di squadra in cui studenti (e anche qualche professore) si sfidano a suon di green volley, dragon boat, calcetto saponato e beach tennis.

Questa 22esima edizione vede partecipare ben 26 gruppi provenienti dalle varie facoltà dell’Università di Trento: 10 squadre per Ingegneria con la divisa nera, 4 per Giurisprudenza che veste di azzurro, 3 per Economia e Management in giallo, 2 squadre invece per Sociologia e Ricerca sociale con la divisa rossa, ancora 2 per Scienze in verde scuro e altre 2 per Biologia integrata che indossa il verde chiaro; per la prima volta, inoltre, scende in campo anche una squadra del Dipartimento di Psicologia e una per il corso di laurea in Viticoltura ed Enologia.

L’organizzazione è stata curata dal Cus di Trento e dalla rete Uni.Sport, con la collaborazione dell’associazione Dragon Pinè; requisito fondamentale per partecipare è stato quello di creare squadre miste dai 20 ai 25 partecipanti per favorire la parità di genere. La giornata di ieri ha visto svolgersi le eliminatorie delle diverse discipline, mentre oggi, dopo una serata danzante, si stanno disputando le finali assolute. Proprio oggi, il rettore Paolo Collini parteciperà alla gara di dragon boat, cosa che fa da anni come afferma anche Ermanna Marchetti, una dei 30 volontari che seguono l’organizzazione dell’evento. Le Facoltiadi Estive fanno eco a quelle invernali che si sono tenute a marzo sul monte Bondone; i risultati verranno confrontati prima delle premiazioni di stasera.

Un ottimo modo per godersi un po’ di sole in amicizia e benessere, senza strafare e soprattutto senza libri!

Di Giulia Pezzullo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0