Tempo di lettura: 3 Minuti

La maratona tecnologica della Puglia

La maratona tecnologica della Puglia

300 giovani starupper fra i castelli di Barletta e Trani. Di Stefano Di Foggia Dosi massicce di tecnologia nel cuore della Puglia. È partita ieri sera

Quest’anno vogliamo solo regali green! Ecco qualche bella idea
Da Baby Face a MegaFace, è tempo di scandali al TG USA 2.0
Il tempo si è fermato ad Oulx, nella scuola-museo

300 giovani starupper fra i castelli di Barletta e Trani.

Di Stefano Di Foggia

Dosi massicce di tecnologia nel cuore della Puglia. È partita ieri sera la prima maratona italiana di idee digitali e confronti fra geek, in programma fino a domenica.
L’evento è stato voluto da Francesco Boccia, presidente e fondatore di Digithon e presidente Pd della commissione Bilancio della Camera. Un’occasione per Digithon di diventare un punto di riferimento per le nuove tecnologie in Italia e un segno concreto delle potenzialità del Sud.

Più di 300 giovani inventori di tutto lo Stivale si sono incontrati per presentare le loro 100 start up a una platea di investitori nazionali ed internazionali. L’obiettivo secondo Boccia è molto semplice: “Digithon è il Sud che non ha paura della competizione globale. L’economia digitale ha cambiato profondamente la nostra vita. Ma non possiamo essere soltanto dei semplici fruitori e consumatori, abbiamo il dovere di intercettare e accompagnare la rivoluzione digitale in corso che impatta profondamente sull’economia. Fino ad oggi l’Italia e l’UE hanno rincorso gli USA e l’Oriente. Noi puntiamo a trasformare la Puglia nel crocevia del confronto europeo sulla trasformazione dell’economia al tempo del digitale”.

Al centro della manifestazione, un “hackaton”, una parola nata dalla crasi delle parole hacking e marathon. Si tratta di una maratona no-stop lunga oltre un giorno, notte compresa, che si fermerà soltanto dopo la presentazione dell’ultima idea.

Le materie sono varie, da una card digitale che contiene i propri dati sanitari a piattaforme per la gestione di eventi e un app di sharing per gli scooter.

Ad aprire l’evento, un confronto tra Lucia Annunziata e il presidente di Mediaset Fedele Confalonieri. Sono poi previste presenze di rilievo, tra cui Roberto Cingolani, direttore dell’Iit di Genova, a Richard Allan, vicepresidente di Facebook, poi Vincenzo Boccia, presidente di Confindustria e molti altri. Un appuntamento particolare è quello dedicato alla musica, con Alex Daniele che presenterà un museo digitale dedicato al padre Pino.

Le start up saranno giudicate da un comitato scientifico, che inciderà di sette decimi sul voto finale, i restanti tre decimi verranno dai voti online. Il vincitore si porterà a casa un premio di 10mila euro per finanziare il suo progetto.

Di Stefano Di Foggia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0