Tempo di lettura: 3 Minuti

“De Gasperi, il Coraggio di Costruire”

“De Gasperi, il Coraggio di Costruire”

Una piccola grande mostra che ha lo scopo di raccontare con gli occhi dei ragazzi la vita di una delle personalità politiche più importanti della stor

Retribuzioni e Lauree: ecco quali offrono le prospettive migliori
LUISS e Giulio Cesare insieme per IULIA RUN
La Pasquetta del fuorisede: la bellezza del tornare a casa e stare con gli amici!

Una piccola grande mostra che ha lo scopo di raccontare con gli occhi dei ragazzi la vita di una delle personalità politiche più importanti della storia italiana. #FacceCaso.

Identità, vocazione e sogno: sono queste le parole chiave scelte dai ragazzi della LUISS Guido Carli in collaborazione con la Fondazione De Gasperi per raccontare la vita, l’impegno sociale e soprattutto la straordinaria umanità di una delle personalità politiche più rappresentative della storia italiana.
Sto parlando della piccola grande mostra “De Gasperi, il Coraggio di Costruire”, presentata ieri presso Palazzo Montecitorio, Sala della Regina dagli studenti per gli studenti. Piccola perché ha lo scopo di aprire un breve scorcio sul passato senza risultare pesante e noiosa.. grande perché nonostante le dimensioni ridotte, racconta nel dettaglio tutto quello che c’è da sapere, suscitando la curiosità di chi ha la fortuna di visitarla.

“L’idea nasce per trasmettere alle nuove generazioni i valori promossi da Alcide De Gasperi: la centralità della persona, la difesa dell’architettura democratica e l’integrazione europea”, ci ha tenuto a sottolineare Maria Romana De Gasperi, colonna portante della Fondazione, nonché figlia del grande statista.
Sono molte le personalità politiche che hanno preso parte all’iniziativa tra cui Francesco Rutelli e Angelino Alfano che ha ricordato ai presenti la straordinaria importanza ricoperta dai politici che come De Gasperi hanno il compito di cambiare il corso delle cose.

Centrale l’intervento di Francesco Bechis, universitario ventunenne che si è fatto portavoce degli studenti abbassando di gran lunga l’età media delle personalità sedute al tavolo dei “pezzi grossi” mostrando maturità, senso critico e soprattutto concretezza, una parola che troppo spesso al giorno d’oggi lascia il tempo che trova, soprattutto per ciò che concerne l’ambiente politico. “L’augurio più grande è quello che l’iniziativa faccia scoppiare la passione per la politica anche fra noi giovani” ha detto Francesco durante la presentazione.
Per noi che eravamo lì, tornare a casa con un messaggio di apertura contro il pessimismo è stato bello e non possiamo che augurarci che a te faccia lo stesso effetto. Se ti farebbe piacere ospitare la mostra nella tua scuola puoi farlo contattando la Fondazione al sito: Fondazione De Gasperi. Ne vale la pena. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0