Tempo di lettura: 3 Minuti

Mobilità scolastica, dopo tanta attesa finalmente i risultati (ancora un po’ caotici)

Il Ministero dell’Istruzione ha tenuto col fiato sospeso migliaia di insegnanti. Finalmente ieri, 27 Luglio, la graduatoria definitiva. Il percorso de

La pazza gioia di essere romanisti
Niente Concorsone: Prof ancora precari e il ritardo ora si fa sentire
Santa Sede e Università: riconosciuti i titoli di studio interni al Vaticano

Il Ministero dell’Istruzione ha tenuto col fiato sospeso migliaia di insegnanti. Finalmente ieri, 27 Luglio, la graduatoria definitiva.

Il percorso degli insegnanti quest’anno non è stato affatto facile. Dopo aver lottato per l’assunzione definitiva con un contratto a tempo indeterminato, restava solo da scoprire la sede delle future cattedre di ciascun docente. Circa 100.000 le domande che sono pervenute al Ministero, che già sapeva cosa aspettarsi visti gli esiti delle assunzioni di Aprile. Eppure, la risposta definitiva è tardata ad arrivare: dapprima annunciata per il 18 Luglio, poi rinviata al 23 e infine al 26, la lista della mobilità interprovinciale è giunta effettivamente solo il giorno seguente, 27 Luglio. Adesso finalmente più di 5.000 insegnanti delle scuole di infanzia hanno trovato una collocazione definitiva. Qualcuno resterà nella propria città, potrà dedicarsi a qualche cosetta lasciata in sospeso negli ultimi anni, qualcun altro dovrà spostarsi e preoccuparsi del tragitto casa-scuola e del trasferimento in una nuova sede, magari lontano dalla famiglia; ma il posto, stavolta, è sicuro. Almeno per i prossimi tre anni. Per quanto riguarda i maestri della scuola primaria, dovranno resistere ancora qualche giorno per i propri risultati, che il Ministero comunicherà (quanto detto) entro venerdì 29 Luglio. Quelli che se la passano un po’ meno bene e che ancora non possono tirare un sospiro di sollievo sono invece i professori dei licei: l’esito delle loro domande sulla mobilità si saprà soltanto il 26 Agosto, a poche settimane dall’inizio dalla scuola. Tempistiche assai discutibili quelle del Ministero, che si è scusato per aver creato disagio ai migliaia di docenti in attesa, e ha spiegato che “quella di quest’anno è una mobilità straordinaria, come previsto dalla legge”. Intanto, resta in sospeso la selezione degli insegnanti per competenze, che si mormora potrà essere individuata solo dopo il 29 Luglio. Se si cercano risposte sul portale del Ministero, si ottiene soltanto che “tutte le ulteriori date saranno comunicate successivamente”. Per quanto ancora proseguirà quest’agonia?

Di Silvia Carletti

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0