Tempo di lettura: 1 Minuti

Maxi rissa nell’istituto britannico

Maxi rissa nell’istituto britannico

Oltre cento i ragazzi coinvolti della vicenda: scattano gli arresti. Un altro episodio di violenza giovanile per la Scuola britannica. Risale allo sco

Netflix e gli altri condivisibili su una piattaforma. Metodo illegale o sharing geniale?
Povertà e disoccupazione giovanile: ecco cosa dicono i dati OCSE
Le assurdità dal mondo: un Tinder per poligami

Oltre cento i ragazzi coinvolti della vicenda: scattano gli arresti.

Un altro episodio di violenza giovanile per la Scuola britannica. Risale allo scorso pomeriggio, presso l’istituto Northumberland Heath di Erith, una periferia a sud est di Londra,

la maxi rissa che ha coinvolto più di cento studenti e ha causato diversi feriti fra cui due ricoverati d’urgenza in ospedale.

Un telefonino a riprendere il tutto, una brutalità resa subito pubblica sui vari social media. Un spettacolo dell’orrore che ha avuto per palcoscenico il marciapiede di fronte al pub Duchess of Kent e per protagonisti dei ragazzi fra i 15 e i 20 anni, sette dei quali arrestati. A completare la scena non sono mancate le comparse: bambini di 11 anni, passanti e personale scolastico. A sipario calato, rimangono ancora a testimonianza della tragedia, che per molti è già commedia sul web, schegge di vetro, bottiglie rotte, frammenti di legno e silenzio.

La scena si chiude senza applausi. Questa non è Scuola.

Di Laura Messedaglia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0