Tempo di lettura: 2 Minuti

Tutti, ma proprio tutti contro le bufale

Tutti, ma proprio tutti contro le bufale

Facebook, Twitter e moltissime testate giornalistiche si sono schierate con First Draft, progetto promosso da Google per contrastare la diffusione di

Fake News e stress sono collegati
Al via il “The Trust Project”: verità e trasparenza contro le “fake-news”
WhatsApp scende in campo contro il Coronavirus (e contro le fake news)

Facebook, Twitter e moltissime testate giornalistiche si sono schierate con First Draft, progetto promosso da Google per contrastare la diffusione di fake news.

First Draft è un progetto intelligente, voluto da Google per contrastare la sempre più imperante diffusione di bufale e notizie false su internet. L’idea va ormai avanti da molto tempo, ma la cosa importante è che adesso si sono uniti due colossi del web, Facebook e Twitter, che si aggiungono ai già presenti New York Times, Washington Post, CNN, al Jazeera, Agence France-Presse, Euronews e The Telegraph.

Del resto da anni la falsa informazione vive incontrastata attraverso siti e blog, luoghi dove la proliferazione e diffusione non è così facile da contrastare, gli autori difficilmente rintracciabili e le fonti inesistenti. I due nuovi alleati, in tutto ciò, assumono un ruolo fondamentale, vista la facilità con cui una bufala può diventare virale attraverso qualche condivisione social.

Per questo adesso non resta che aspettarci risposte più efficaci e mosse che possano arginare una piaga dannosa per chi, invece, cerca ancora di fare buona informazione in un mare di “cacca”.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0