Tempo di lettura: 2 Minuti

La Germania multa Facebook per ogni bufala

La Germania multa Facebook per ogni bufala

Il paese non si fida delle misure anti fake news di Menlo Park e propone una multa di 500 mila euro per ogni notizia non rimossa. È partita la crociat

WhatsApp scende in campo contro il Coronavirus (e contro le fake news)
Coronavirus, il falso mito dei giovany “immuny”
E intanto a Torino si studiano modi per sfatare le “bufale” della quotidianità

Il paese non si fida delle misure anti fake news di Menlo Park e propone una multa di 500 mila euro per ogni notizia non rimossa.

È partita la crociata contro le notizie bufale, e dopo accordi tra società, battaglie su internet ecco che intervengono i Governi. Quello tedesco ha deciso di andare oltre le decisioni prese dai singoli social, e ha pensato di multare gli stessi in caso di mancato intervento e quindi rimozione del falso.
Quanto ha deciso Facebook per contrasto non basta, e quindi serve agire a ciò che c’è di più caro, il portafogli: ogni notizia falsa individuata e non rimossa nelle successive 24 ore costerà alla società di Zuckerberg 500 mila euro di multa. Bufale, post inneggianti all’odio e quant’altro quindi possono rimanere, ma pagati un carissimo prezzo. Come se non bastasse, tutti i social network saranno tenuti ad aprire un ufficio legale attivo 24 ore su 24 per tutto l’anno, pronto a gestire gli aspetti legali della rimozione.

Misure drastiche, che però la Germania ritiene necessarie e a cui potrebbero far seguito molti altri paesi.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0