Tempo di lettura: 2 Minuti

Studiare costa: gli italiani non riescono a pagare l’università

Studiare costa: gli italiani non riescono a pagare l’università

L’Italia si colloca tra gli ultimi posti per la capacità dei ragazzi di pagare l’università. Peggio di noi solo Italia e Grecia, studiare costa e pare

Quanto costa studiare l’Inglese?
Quanto costa l’esame di maturità?
Ripetizioni, un problema di tutti

L’Italia si colloca tra gli ultimi posti per la capacità dei ragazzi di pagare l’università. Peggio di noi solo Italia e Grecia, studiare costa e parecchio.

Tasse universitarie di qua, studenti fuorisede di là. Studiare costa e costa parecchio. Secondo l’Eurostat circa sei italiani su dieci hanno problemi a pagare l’università. Parliamo di circa il 63% dei ragazzi, e l’Italia ancora una volta si piazza agli ultimi posti nelle classifiche europee.

Pensate che sotto di noi, come al solito, si collocano Grecia e Cipro e lontanissimi, vicino al podio, Finlandia, Germania e Svezia, dove solo il 15% dei ragazzi faticano a pagare l’università. Studiare costa, ma quanto? Per vedere un piccolo riassunto delle tasse universitarie in Europa basta andare qui, ma sappiate che a parte alcuni casi l’Italia ha delle tasse abbastanza alte. E non parliamo delle università private, ma di quelle pubbliche.

L’Italia si colloca anche vicino alla Romania, dove il 78% dei ragazzi non riesce a sostenere i costi dell’istruzione superiore. I programmi elettorali sicuro non aiutano, perché non ci sono riforme davvero importanti, che più che sulle tasse universitarie dovrebbero puntare tutto sulle borse di studio. Abolire le tasse non servirebbe a nulla se le case continuano ad avere affitti così alti o se non ci sono davvero degli incentivi per i ragazzi che vogliono andare via di casa.

Pensate alla Gran Bretagna, dove sono disponibili i prestiti universitari, da restituire dopo la laurea quando si ha un lavoro stabile. Anche questa potrebbe essere una soluzione, ma per adesso in Italia neanche l’ombra.

Abbassare le tasse o aumentare le borse di studio? Questo è il dilemma, un dilemma che non si risolverà tanto presto se davvero non vengono proposti programmi e riforme per la scuola e l’università. Studiare costa, ma è necessario, per un futuro migliore e consapevole di quello che ci sta intorno, non trovate?

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0