Tempo di lettura: 2 Minuti

A Roma Tre filmava le donne nei bagni: arrestato

Con un iPhone si aggirava nei bagni delle facoltà, 42enne serbo viene accusato per interferenze nella vita privata e ricettazione. Sembra la scena di

Emilia Romagna : a rischio le borse di studio
Firenze, ecco il master sull’ecologia
Le notizie circolano su Reddit

Con un iPhone si aggirava nei bagni delle facoltà, 42enne serbo viene accusato per interferenze nella vita privata e ricettazione.

Sembra la scena di un film a luci rosse o una commedia all’italiana, e invece è l’apertura di un fascicolo da parte del pubblico ministero Cinzia Dell’Aglio: reato di interferenza illecita nella vita privata e ricettazione, condanna fino a 5 anni di reclusione.

La vicenda è venuta fuori nella facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università di Roma Tre, dove un uomo di 43 anni Serbo andava per riprendere le studentesse nella loro intimità.

Scoperto e arrestato, è emerso che abitava in una roulotte parcheggiata nei pressi dell’università, e dal settembre del 2012 aveva cominciato a introdursi nell’edificio e pianificato il modo per “operare” in tal modo. Per tutto ciò utilizzava un iPhone rubato che lasciava nel bagno per registrare ogni ragazza, ma il telefono è stato ritrovato e le forze dell’ordine hanno potuto procedere con l’arresto.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0