Tempo di lettura: 3 Minuti

Adesso è realtà: Twitter chiude gli uffici a Milano

Adesso è realtà: Twitter chiude gli uffici a Milano

Come precedentemente parlato, il non eccezionale andamento del social aveva spinto a programmi di ridimensionamento nel nostro continente. Colpita anc

Risultati delle prove Invalsi. Ecco il quadro del sistema scolastico italiano
Digital Yuppies: connect, inspire and empower the talent of tomorrow
Social e droga non sono poi così lontani, un nuovo trend?

Come precedentemente parlato, il non eccezionale andamento del social aveva spinto a programmi di ridimensionamento nel nostro continente. Colpita anche l’Italia, che vede la chiusura della sede Milanese.

Alla fine le previsioni, o meglio i timori di mercato, si sono realizzati: Twitter chiude in Italia. La notizia è diventata ufficiale, perché l’azienda americana ha cominciato a svuotare gli uffici di Via Camperio, Milano, dopo otto anni di presenza, allontanando il sempre più debole social network dal nostro paese.

La crisi attanaglia il cinguettio virtuale da parecchio tempo, e molti presagi erano apparsi da anni ormai, come dopo il ritorno al timone di Jack Dorsey, momento in cui la società perse il 40% del proprio valore. I sedici dipendenti dell’azienda, insieme al country manager Salvatore D’Ippolito, erano stati avvertiti da tempo, nonostante le smentite di rito.
Adesso la regione Lombardia e i sindacati si metteranno a un tavolo per trovare una soluzione su come agire e integrare i neo disoccupati. Il problema non riguarda solo l’Italia, dato che Twitter si sta azionando per procedere col licenziamento di 300 dipendenti, oltre alla riduzione di costi ed riassetto organizzativo.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0