Tempo di lettura: 1 Minuti

Piemonte, A.A.A cercasi assistenti sanitari

Piemonte, A.A.A cercasi assistenti sanitari

L'assessore regionale alla Sanità del Piemonte ha rivelato che c'è bisogno di nuovi assistenti sanitari. Il problema è che mancano i corsi. Che mondo

Whazzo e Moovit, al via la collaborazione!
Test d’ammissione all’ università di Padova, 5300 posti in palio
Cocktail bar, la guida italiana in una app

L’assessore regionale alla Sanità del Piemonte ha rivelato che c’è bisogno di nuovi assistenti sanitari. Il problema è che mancano i corsi.

Che mondo sarebbe senza assistenti sanitari? In altre parole, che mondo sarebbe senza quelle figure professionali che ci educano alla salute e alla prevenzione svolgendo contemporaneamente un ruolo di primissimo piano nella formazione del personale sanitario di supporto?

Beh, probabilmente sarebbe un mondo più malato e l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte Antonio Saitta sembra esserne consapevole. Nell’ambito di un incontro con una delegazione di assistenti sanitari, infatti, Saitta ha speso parole di elogio per questa professione. Allo stesso tempo, però, ha anche rivelato una carenza di assistenti sanitari non indifferente in Piemonte.

In effetti la Regione ha già censito il fabbisogno che è pari a 25 unità. Trovarle non sarà facile vista l’attuale assenza di corsi di laurea alle Università di Torino e del Piemonte Orientale. I due atenei sono già stati sollecitati più volte ad attivare corsi di laurea ma per ora tutto tace.

Sulla vicenda è intervenuta anche la delegazione piemontese del Movimento 5 Stelle che, attraverso le parole del medico e consigliere regionale Davide Bono, hanno evidenziato le difficoltà che gli studenti piemontesi che vogliono diventare assistenti sanitari si trovano a dover affrontare.

Vista la mancanza di corsi di laurea triennali nelle università locali, infatti, molti di loro sono costretti a recarsi a Milano, Genova o addirittura più lontano per ricevere una formazione adeguata.

Insomma, è chiaro che bisogna fare qualcosa; quello dell’assistente sanitario è un lavoro assolutamente indispensabile, che aspettiamo ad attivare questi benedetti corsi?

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0