Tempo di lettura: 2 Minuti

Il numero di laureati in Europa è calato di parecchio

Il numero di laureati in Europa è calato di parecchio

Continuando di questo passo nel 2030 l’Europa scenderà al quarto posto.  #FacceCaso. Devo darti una brutta notizia. Stando all’Ocse, Organizzazione p

TPI: torna il workshop per aspiranti giornalisti
Università di Pisa: tra riqualificazioni e assunzioni
Google aiuta a cercare lavoro

Continuando di questo passo nel 2030 l’Europa scenderà al quarto posto.  #FacceCaso.

Devo darti una brutta notizia. Stando all’Ocse, Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, il numero di laureati in Europa è calato di parecchio.

Il nostro continente scenderà in quarta posizione tra le macroregioni economiche del pianeta, per numero di giovani laureati. 

Solo nel 2015 l’Europa occupava la terza posizione per numero di laureati tra i 25/34 anni di età (col 14% del totale mondiale) alle spalle dell’India, 18% e della Cina, 22%.

Continuando di questo passo nel 2030 l’Europa scenderà al quarto posto. Canada e Stati Uniti raggiungeranno il terzo posto, col 15%, il secondo posto andrà alla Cina col 18%. La medaglia d’oro sarà dell’India, col 21% di laureati sul totale mondiale. 

In Italia in compenso, nel 2016 si sono registrati 305mila laureati, un record assoluto, ma stando ad Eurostat siamo ancora lontani dalla media europea e non riusciamo a prendere posizioni in classifica. Nel 2017 eravamo penultimi per i giovani laureati, col 27%. Una vergogna. Peggio di noi fa solo la Romania. Riusciremo a sollevare la situazione? È evidente che ci sia qualcosa che non va. Speriamo che il nuovo governo metta mano alla situazione.

#FacceCaso. 

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0