Tempo di lettura: 2 Minuti

Il caffè perfetto è questione di matematica

Occhi puntati sul filtraggio ed equazioni matematiche che ne predicono la qualità. #FacceCaso. Ottenere il caffè perfetto? A quanto pare è questione d

Ass Kicker: il caffè che può tenerti sveglio fino a 18 ore
Caffeina? Quello che (realmente) fa al nostro corpo
Nasce la cover che prepara il caffè

Occhi puntati sul filtraggio ed equazioni matematiche che ne predicono la qualità. #FacceCaso.

Ottenere il caffè perfetto? A quanto pare è questione di matematica. Uno studio apparso su SIAM Journal on Applied Mathematics, descrive un nuovo modello in grado di svelare il metodo ideale di preparazione. L’obiettivo del team dell’università di Limerick e Portsmouth è stato chiarissimo: tenere gli occhi puntati sul filtraggio, il punto chiave della preparazione.

“Di sorprendente abbiamo notato che in questo passaggio in realtà esistono due processi con cui il caffè viene estratto dai chicchi. Nel primo, che avviene piuttosto velocemente, il caffè viene estratto dalla superficie del chicco, mentre nel secondo, progressivamente più lento, il caffè fuoriesce dall’interno del chicco stesso” racconta William Lee, uno degli autori dello studio.

Il suo modello ha cercato di semplificare i complicati processi chimici alla base della preparazione del caffè, costruendo un sistema di equazioni in grado di catturarne le caratteristiche principali. Il passo successivo è stato relazionare le performance del sistema di preparazione con le proprietà del caffè, dell’acqua e della macchinetta usata, con lo scopo di predire la qualità del caffè ottenuto.

Il gusto ovviamente però, rimane del tutto personale. Sarà davvero possibile creare un caffè perfetto? #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0