Tempo di lettura: 3 Minuti

Uno smartphone da “polso”: Royole FlexPhone

Uno smartphone da “polso”: Royole FlexPhone

Presentato al CES di Las Vegas come prototipo, questo cellulare con schermo e parti flessibile si può arrotolare totalmente. Sembra quasi il sostituto

Marijuana a scopo terapeutico: con Meadow a casa tua in meno di un’ora
La Silicon Valley ha la sua chiesa
Le idee che funzionano vengono premiate!

Presentato al CES di Las Vegas come prototipo, questo cellulare con schermo e parti flessibile si può arrotolare totalmente. Sembra quasi il sostituto di uno smartwatch.

È da anni che si parla di tecnologia flessibile, prodotti adattivi a parti del corpo e varie innovazioni di questo tipo. Ora come ora si sembra sempre più vicini a tale produzione, grazie a un prototipo presentato negli States. L’azienda Royole ha presentato il FlexPhone, smartphone con display flessibile e componenti interne capaci di seguire i movimenti non lineari, senza subire danni nemmeno se arrotolato.

In sostanza è un comune smartphone, ma in modalità bracciale diventa anche un fitness tracker, dati i sensori posti sotto la scocca. Se arriva una chiamata, no problem! Si può rispondere o srotolandolo o come se fosse uno smartwatch. La particolarità non è solo l’innovazione, oltre alla resistenza all’acqua, ma anche avere tutte queste componenti, incluso il display, realizzate internamente dall’azienda Californiana. Per adesso si tratta di un prototipo, ma non è escluso che possa finire veramente nel mercato della telefonia mobile.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0