Il bidello, colui da cui non puoi prescindere

Il bidello, colui da cui non puoi prescindere

Ragazzi, può sembrare strano, ma sicuramente una delle figure più importanti e divertenti per la nostra vita scolastica è il bidello, ovviamente quell

Medicina? In bocca al lupo!
Videogames, rivoluzione in vista: presto saranno in streaming
Nextdoor, l’app per il vicinato e i mercatini di Natale

Ragazzi, può sembrare strano, ma sicuramente una delle figure più importanti e divertenti per la nostra vita scolastica è il bidello, ovviamente quello simpatico.

Il bidello è quello con cui puoi fare due chiacchiere quando esci dall’aula per andare al bagno o quando c’è il cambio dell’ora e magari lo puoi anche aiutare a fare le parole crociate quando sta seduto in guardiola in un momento morto. Altre volte te lo trovi che al bagno quasi non ti ci fa entrare perché lui sta passando lo straccio e borbotta qualcosa sul fatto che deve fare due volte lo stesso lavoro, ma tu con la tua arte acrobatica riesci sempre a passare nelle uniche due mattonelle che sono già asciutte (anche se comunque lui dopo lo straccio ce lo passa lo stesso).
Fondamentale diventa il contributo del bidello quando sei interrogato e lui porta la circolare da far leggere al professore in classe, e ti regala così facendo quei pochi secondi in cui puoi cercare di farti suggerire qualcosa da qualcuno o di sbirciare qualcosa dal libro.
Importante è anche quando sei in netto ritardo e rischi di dover entrare in seconda ora, ma poi vedi lui che anche se sta chiudendo il cancello, ti fa entrare comunque dicendo sempre qualcosa come “Questa è l’ultima volta” anche se lo sapete perfettamente entrambi che non è vero.
Ogni tanto lo vedi che passeggia fra i corridoi affaccendato a portare comunicazioni chissà quanto importanti a chissà chi e ti dice che se ti trova ancora a gironzolare per la scuola lo dice al professore, ma anche questo sapete che non è vero.

La comunicazione più bella che di solito porta è quando dice che un professore è assente o si esce un’ora prima, ed anche lui, che cerca di mantenersi serio, sotto sotto è felice per voi che state esultando.

Può anche capitare che si arrabbi davvero perché magari chissà che state facendo o perché quel giorno è un po’ infastidito, ma voi lo perdonate subito perché lo sapete che comunque è dalla vostra parte.
Insomma ognuno ha almeno un bidello del cuore, quello che quando ti sei diplomato e passi nella tua vecchia scuola ti dice “Ma te ancora qua stai? Ma te ne vuoi andare che non ti voglio vedere più!” , ma ovviamente è contento di rivederti.

Grazie a tutti i bidelli e le bidelle, che ogni giorno da anni e anni hanno a che fare con centinaia di studenti diversi, eppure spesso si ricordano ancora come ti chiami e in che classe stavi, perché un bidello è per sempre.

Di Sara Fiori

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0