Tempo di lettura: 2 Minuti

Menti innovative cercasi

Menti innovative cercasi

La società Indra ha annunciato di essere alla ricerca di 100 giovani per formarli e creare loro un bagaglio di esperienze tali da consentirgli di lavo

Ai poster l’ardua sentenza: Twitter e le “sue” classifiche universitarie
iPad dolce iPad: perchè sei l’ibrido perfetto per gli appunti in Uni?
Inglese passpartout: ma non basta saperlo, occhio giovany

La società Indra ha annunciato di essere alla ricerca di 100 giovani per formarli e creare loro un bagaglio di esperienze tali da consentirgli di lavorare in azienda.

La Indra è una società che si occupa di tecnologia e consulenza ed è presente in 46 paesi del mondo. In Italia vanta 700 dipendenti dislocati in varie sedi: Roma, Milano, Napoli e Matera.

Questa iniziativa fa parte del programma che prende il nome di Smart Start che seguirebbe i ragazzi.  I giovani che si stanno cercando sono tendenzialmente dei neolaureati in ingegneria, informatica e gestionale, ed è importante che abbiano anche competenze nell’ambito del businnes , per consentire all’azienda tutte le innovazioni cui auspica.

I ragazzi verranno inseriti in un team all’interno del quale saranno guidati a sviluppare nuove idee e produrre innovazioni tecnologiche, ed ovviamente dove dovrà emergere la loro voglia di imparare ed il loro essere volenterosi e pronti alle sfide, cosa molto importante per la società. Questo progetto formativo fa parte della Indra Open University, che si basa su un modello di formazione più innovativo per tutti coloro che vi parteciperanno.

I giovani che la Indra sta cercando nel 2017 sono 100. Già lo scorso anno la società ha inserito 115 dipendenti all’interno del proprio team.
Le città su cui ci si focalizzerà saranno Matera, Milano e Napoli, poiché si desidera avere un livello di avanzamento pari a quello di Roma, già più avanti.

#FacceCaso

Di Sara Fiori

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0