Tempo di lettura: 2 Minuti

News #Maturità2017: ecco le istruzioni per le commissioni

News #Maturità2017: ecco le istruzioni per le commissioni

Come sempre sono arrivate anche quest’anno dal Miur le linee guida per la formazione delle commissioni d’esame, con qualche novità molto importante pe

Scuola, immigrazione non fa rima con integrazione?
Le confessioni di alcuni dipendenti di Twitter
Pull a Pig, la nuova moda depravante

Come sempre sono arrivate anche quest’anno dal Miur le linee guida per la formazione delle commissioni d’esame, con qualche novità molto importante per le scuole terremotate.

A circa tre mesi dall’inizio della maturità, 103 giorni precisamente, tanta è l’ansia e l’attesa degli studenti che vogliono sapere ogni cosa a riguardo. Piano piano il Ministero dell’Istruzione sta snocciolando, anzi centellinando, le informazioni:

sappiamo già infatti che l’inizio dell’Esame di Stato, con la prima prova scritta di italiano, è già fissato per il 21 giugno, che le materie della seconda prova saranno latino per il liceo classico, matematica per lo scientifico, lingua straniera 1 per il linguistico, Scienze dell’alimentazione per istituto alberghiero, economia aziendale per l’istituto tecnico AFM e topografia per l’istituto tecnico in Costruzioni, ambiente e territorio.

È stato comunicato ieri un altro pezzetto del puzzle. Infatti l’Ufficio Stampa del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha fatto sapere che sono state inviate le circolari nelle singole scuole con le linee guida per la formazione delle commissioni, le quali prevedono la presenza di professori esterni, professori interni e il presidente, sempre esterno.

Il Miur fa sapere che da oggi i professori che vogliono candidarsi come commissari esterni potranno farlo attraverso la relativa domanda online esperibile sul sito del Ministero; successivamente saranno invece gli istituti scolastici a render noti i commissari interni sempre attraverso una procedura online.

Novità sono state previste per le scuole presenti sui territori che negli ultimi mesi sono stati colpiti da eventi sismici e naturali che hanno inevitabilmente compromesso il regolare svolgimento delle lezioni e quindi anche l’apprendimento degli studenti. Per queste, infatti, è stato previsto che le commissioni d’esame saranno composte esclusivamente da commissari interni, ad eccezione del presidente, in quanto vi è la necessità che l’esame svolto sia idoneo a testare le conoscenze effettivamente acquisite, ovviamente inficiate dalla discontinuità delle lezioni.

Per ora, però, si tratta solo di una prima notizia alla quale seguirà un’apposita ordinanza istituzionale di conferma ed esplicazione.

Si tratta di una misura richiesta a gran voce dagli studenti interessati, come conferma il Ministro Valeria Fedeli: “L’ordinanza rappresenta una necessaria risposta alla richiesta che ci è arrivata dalle scuole, dalle studentesse e dagli studenti visto l’alto numero di giorni di scuola che le ragazze e i ragazzi hanno perso loro malgrado a causa dei numerosi eventi sismici che si sono succeduti in questi mesi e che in molti casi si sono sommati anche al maltempo. Dobbiamo garantire che l’Esame di queste studentesse e di questi studenti sia aderente ai programmi realmente svolti e a quanto sarà indicato nel documento di fine anno del Collegio dei docenti”.

Insomma piano piano si sa sempre di più circa la #Maturità2017, ora tocca solo mettersi a studiare, non farsi prendere dal panico e stare tranquilli, ci siamo passati tutti!

Di Lorenzo Maria Lucarelli

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0