Tempo di lettura: 1 Minuti

Legge 107: manifestanti in piazza a Palermo

Legge 107: manifestanti in piazza a Palermo

Continuano i cortei e le manifestazioni in piazza contro la Buona Scuola promossa dal governo Renzi. #FacceCaso. Sta Legge 107 non l’ha digerita prop

Nuova challenge su Tik Tok: positivo al Coronavirus? Prova a riconoscere i cibi!
Immatricolazioni all’Università in calo del 20% negli ultimi 10 anni
Dalla Florida all’Italia: quando la violenza giovanile dilaga a macchia d’olio

Continuano i cortei e le manifestazioni in piazza contro la Buona Scuola promossa dal governo Renzi. #FacceCaso.

Sta Legge 107 non l’ha digerita proprio nessuno.

Continuano i cortei e le manifestazioni in piazza contro la Buona Scuola promossa dal governo Renzi. Ieri è stata la volta di Palermo, dove centinaia di manifestanti sono partiti da piazza Verdi per raggiungere in corteo Palazzo d’Orleans.

La protesta, indetta dai sindacati Usb, Cobas, Unicobas Scuola, Cub, Orsa, Anief e FederAt, è durata tutta la giornata. La richiesta è sempre la stessa: il ritiro dei decreti delega che il governo dovrà definire entro il 20 marzo.

Sui cartelli dei manifestanti si legge: “Tutta la scuola contro la legge 107 e i suoi decreti attuativi”. In ballo anche le questioni legate al precariato, alle vertenze del personale ATA, al sistema di reclutamento degli insegnanti e l’assistenza dei ragazzi disabili a scuola.

“Lo sciopero è indetto e il corteo è stato organizzato dall’Assemblea Tutta La Scuola Contro LA Legge 107, composta da insegnanti, personale ATA e studenti delle scuole palermitane che nel corso delle scorse settimane si è riunita in diversi appuntamenti di discussione  e ha deciso di organizzare un grande corteo per lo sciopero indetto per oggi dai sindacati” hanno spiegato i manifestanti. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0