Tempo di lettura: 3 Minuti

Cyber bullismo: informiamoci sempre!

Cyber bullismo: informiamoci sempre!

Da mesi oramai sentiamo sempre più di frequente il termine cyber-bullismo, ma sappiamo bene quello di cui parliamo? Sappiamo combatterlo? Il bullismo


Docenti in sciopero per gli scatti stipendiali: L’Uni Trento si unisce alla protesta
Ancora in crescita l’ Alma Mater di Bologna
Snapchat ha bruciato 800 milioni di dollari

Da mesi oramai sentiamo sempre più di frequente il termine cyber-bullismo, ma sappiamo bene quello di cui parliamo? Sappiamo combatterlo?

Il bullismo sui social è un argomento scottante ed il problema reale è che a nessuno di noi è stato insegnato come utilizzare esattamente il telefono ed internet. Certo, sappiamo come funziona un dispositivo tecnologico, ma non ci sono state insegnate le regole di comportamento.

Il social infatti è una piazza pubblica, e se da piccoli ci è stato detto come ci si comporta in un luogo pubblico, lo stesso non è avvenuto per quanto riguarda i social ed internet.

Sempre più organizzazioni e scuole si stanno attrezzando in merito per diffondere una educazione informatica, per tentare di far capire ai ragazzi quale sia il limite fra quello che è privato (proprio o di un altro) e quello che può essere reso pubblico. Proprio di recente, il 24 marzo scorso, possiamo ricordare una conferenza tenutasi presso l’istituto Vittorio Emanuele II di Bergamo durante la quale sono state toccate molte tematiche sul cyber bullismo che hanno portato i ragazzi a riflettere.

Da poco meno di un mese è stata portata alla camera la proposta di un centro specializzato a cui le vittime di cyber bullismo possano rivolgersi per chiedere aiuto, il CNAC, centro nazionale anti cyber bullismo. Da qualche tempo poi è stato approvato un disegno di legge che prevede di combattere questo fenomeno con l’aiuto e l’intervento attivo degli insegnati nelle scuole.

Insomma ragazzi,

fate caso a quello che pubblicate e a cosa condividete, ed assicuratevi sempre che la persona della quale pubblicate una qualunque notizia, una foto o un video sia d’accordo con quello che state facendo,

e soprattutto fate caso al limite fra le cose che si possono dire a tutti e le cose che anche voi stessi vorreste tenere private. E se vi trovate in difficoltà, non esitate mai a chiedere aiuto.

#FacceCaso

Di Sara Fiori

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0