Tempo di lettura: 3 Minuti

Smart drugs negli atenei del Regno Unito!

Smart drugs negli atenei del Regno Unito!

Alcuni ragazzi del Regno Unito hanno trovato un metodo decisamente poco sano per migliorare le proprie prestazioni agli esami: le smart drugs. Avete

Spinelli nel bel mezzo delle lezioni a 14 anni. Ma perché?
Genova, in discoteca musica, divertimento e…crediti
Mappare il cervello sotto LSD: utopia o realtà?

Alcuni ragazzi del Regno Unito hanno trovato un metodo decisamente poco sano per migliorare le proprie prestazioni agli esami: le smart drugs.

Avete mai sentito parlare di smart drugs? Le smart drugs sono delle droghe legali.

Sembra strano sentirlo dire ma è così. Queste sostanze infatti non sono illegali poichè sono nella maggior parte dei farmaci che vengono assunti generalmente da chi ha defict di attenzione, o problemi di memoria o è sottoposto a grandi sforzi mentali.

Spesso vengono prescritti a coloro che soffrono di narcolessia o di iperattività.

È emerso però da uno studio svolto da una ricercatrice dell’università di Zurigo, Larissa Maier, che una percentuale che oscilla fra il 15% ed il 20% degli studenti universitari del Regno Unito ne fa uso.

Anche la percentuale degli studenti di Oxford che ne fa uso è cresciuta dal 2012. La ragione primaria per la quale pare che i ragazzi facciano uso di queste sostanze, è quella di gestire lo stress, la pressione e l’ansia che generalmente precedono un esame.

Dal momento che ora ci troviamo a ridosso della sessione estiva infatti, la preoccupazione per questa tematica si sta facendo sempre più forte.

Alcuni docenti, allarmati dalla situazione, hanno fatto presente la faccenda alle autorità, richiedendo un loro intervento. Una delle possibilità che infatti potrebbero essere utilizzate per tenere sotto controllo il fenomeno, è quella di introdurre un test che valuti se i ragazzi abbiano assunto o meno queste sostanze.

Sembra che alcuni ragazzi, pur di farsi prescrivere questi farmaci, fingano di avere dei deficit dell’attenzione o dei problemi mnemonici.

Anche se sono dei farmaci, l’assunzione di queste sostanze in maniera inadeguata può comportare delle conseguenze molto serie e dannose per il sistema nervoso centrale.

Non sempre la legalità è sinonimo di salute e benessere. Facci attenzione, davvero. Anzi,

#FacceCaso

Di Sara Fiori

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0