Tempo di lettura: 1 Minuti

Vaccino obbligatorio: dal prossimo anno ne serviranno 12 per iscriversi a Scuola

Vaccino obbligatorio: dal prossimo anno ne serviranno 12 per iscriversi a Scuola

Il decreto voluto dalla Ministra Lorenzin sul vaccino e tanto contestato dal M5S è stato firmato dal Presidente Mattarella. Vaccino obbligatorio per

La Quasar Design University apre ai futuri studenti, l’Open Day del 18 Marzo
Un’università unica in Toscana non è utopia
Roma, lo scontro tra presidi e Comune è all’insegna della…neve

Il decreto voluto dalla Ministra Lorenzin sul vaccino e tanto contestato dal M5S è stato firmato dal Presidente Mattarella.

Vaccino obbligatorio per tutti, #BellaStoria!!!

Tra mille polemiche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato in data 7 Giungo il decreto legge voluto dalla Ministra della salute Beatrice Lorenzin.

I vaccini dunque diventano obbligatori per tutti i bambini e ragazzi fino ai 16 anni, saranno 12 e completamente gratuiti.

Il vaccino, a partire dal prossimo anno scolastico, diventerà il requisito obbligatorio per l’iscrizione agli asili nido ed alle scuole dell’infanzia. Si renderà dunque necessario presentare nelle scuole le certificazioni entro il 10 settembre 2017, pena la mancata iscrizione del figlio.

Ogni anno le certificazioni dovranno essere consegnate al momento dell’iscrizione. Esiste anche la possibilità di fare un’autocertificazione firmata dai genitori, ma questa andrà sostituita con la documentazione che comprova l’avvenuta vaccinazione entro il 10 marzo di ogni anno.

Il decreto entrerà in vigore subito dopo la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Lo scopo del decreto, è quello di raggiungere il “livello di immunizzazione raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità”.

Se il decreto non dovesse essere rispettato oltre all’impossibilità dell’iscrizione presso gli istituti scolastici incorreranno anche delle sanzioni pecuniarie.

La salute ed i vaccini sono uno dei temi più discussi degli ultimi giorni, purtroppo però in troppo pochi hanno le competenze per esprimere opinioni fondate.

Sui social possiamo leggerne di tutti i colori, ma quando c’è di mezzo la nostra salute, io penso che la cosa più sensata da fare sia lasciar parlare i medici e fidarci della scienza.

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0