Tempo di lettura: 3 Minuti

Chiedere un rimborso per un’app? È possibile, ma bisogna attenersi alle politiche di Apple e di Google

Chiedere un rimborso per un’app? È possibile, ma bisogna attenersi alle politiche di Apple e di Google

Scopriamo come ottenere un rimborso per un acquisto su uno store digitale. Per ottenere un rimborso da uno dei due store digitali è necessario rispet

Una beta per un importante aggiornamento: Apple iOS 10.3
Google ha svelato i suoi smartphone e potrebbero sorprenderci
Bug su prodotti Apple: attenzione al simbolo indiano

Scopriamo come ottenere un rimborso per un acquisto su uno store digitale.

Per ottenere un rimborso da uno dei due store digitali è necessario rispettare alcuni requisiti particolari, mentre è a discrezione delle due aziende se accettare o meno la richiesta del cliente insoddisfatto.

– Google –

Sul Google Play Store, le regole cambiano a seconda del contenuto.

Google nella sua guida, specifica che per la maggior parte degli acquisti di Google Play Store non sono previsti rimborsi, tuttavia ci sono delle eccezioni.

Per poter ottenere il rimborso è essenziale che il contenuto acquistato presenti qualche problema tecnico, e che la richiesta sia presentata entro 48 ore.

Come è noto infatti su Google store non ci sono solo applicazioni, ma anche film, libri e musica. Per i film acquistati, si hanno a disposizione 10 giorni lavorativi per il rimborso. Basta non aver iniziato la visione del film.

Per i singoli brani scaricati, nel caso di malfunzionamenti si avrà tempo fino a 7 giorni per scaricare di nuovo la canzone. Conclude Google dicendo, che si può ottenere un rimborso per la maggior parte dei libri presenti sullo store.

I rimborsi di Google Play vengono accreditati sul metodo di pagamento utilizzato per effettuare l’acquisto originario. Il tempo necessario varia dai 5 ai 30 giorni a seconda del metodo impiegato.

– Apple –

Apple si muove secondo modalità diverse. In seguito al 2015 la società di Cupertino si è adeguata alle norme dell‘Unione Europea in materia di rimborso.

Ogni cliente ha a disposizione ben 14 giorni per effettuare la propria richiesta. Per farlo deve usare un sistema di supporto clienti creato ad hoc.

Si deve usare reportaproblem.apple.com per visualizzare i propri acquisti, le ricevute e contattare il supporto di iTunes Store per segnalare eventuali problemi relativi agli acquisti passati.

Come al solito il produttore ha “il coltello dalla parte del manico” e in questo caso, Apple, dopo aver esaminato la domanda, potrà decidere se accettare o meno il rimborso.

#FacceCaso

Di Gianmarco Saulli

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0