Tempo di lettura: 1 Minuti

Cromia: l’App sviluppata dai ragazzi per far vedere i colori a chi non può

Cromia: l’App sviluppata dai ragazzi per far vedere i colori a chi non può

Verrà presentata il primo luglio la prima applicazioni degli alunni della iOS Academy. Cromia, e il mondo torna a colori! Vi ricordate che la Appl

Secondo Matteo Salvini a scuola ci vuole il grembiule: e non solo alle materne!
Scambi culturali triplicati in 10 anni
Ripetizioni, un problema di tutti

Verrà presentata il primo luglio la prima applicazioni degli alunni della iOS Academy.

Cromia, e il mondo torna a colori!

Vi ricordate che la Apple aveva aperto l’iOS Developer Academy vicino Napoli? Che potevano partecipare circa 200 studenti che avrebbero imparato, appunto, a sviluppare un’applicazione ma anche una start up? Bene, dopo il secondo semestre di questo primo anno accademico la prima APP è uscita fuori!

Il primo luglio uscirà Cromia, un’applicazione che permetterà ai non vedenti di percepire il colore in altri modi. Infatti verrà presentata il sei luglio all’Uici di Napoli, l’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti.

Il titolo completo è “Cromia – Dai voce ai colori” e attraverso l’obiettivo della fotocamera dell’Iphone sarà possibile inquadrare e scattare una foto, da lì una vocal descriverà esattamente il colore del tessuto, ad esempio.
Non solo colori, ma anche intensità e fantasia per dare una descrizione il più dettagliata possibile che possa davvero aiutare chi i colori non può più vederli, o non li ha mai visti.

Si possono misurare anche la luminosità di ambienti od oggetti, come anche l’abbinamento giusto dei colori così da non sbagliare.

Rappresenta quindi un supporto d’eccezione che è stato testato proprio da chi dell’Uici ne fa parte, sia perché completamente non vedente o perché ipovedente. C’è da dire che oltre all’idea geniale è da ammirare anche l’intento del progetto, altro che APP pressoché inutili!

Finisce tra poco il percorso dei primi 100 ragazzi iscritti all’Academy, che lasciano non solo una bella esperienza ma anche una bellissima idea di aiuto a chi verrà dopo di loro. Insomma, come sfruttare appieno l’utilità della tecnologia!
#Bella storia direi.

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0