Tempo di lettura: 2 Minuti

Ha problemi di apprendimento, la scuola non aiuta, i genitori fanno ricorso

Ha problemi di apprendimento, la scuola non aiuta, i genitori fanno ricorso

I genitori di una ragazza con disturbi specifici dell' apprendimento hanno deciso di fare ricorso al tribunale per le insufficienze che la ragazza ha

Fiera Didacta Italia – la più importante al mondo sull’istruzione. Come sarà la scuola del futuro?
Se i maschi vanno meglio in matematica è tutta colpa degli stereotipi. È dimostrato
Torna il LUISS Contest: addio al CV, trovare un tirocinio è tutta un’altra storia

I genitori di una ragazza con disturbi specifici dell’ apprendimento hanno deciso di fare ricorso al tribunale per le insufficienze che la ragazza ha ricevuto.

È accaduto in provincia di Verona. Forti problemi di apprendimento e un caso che fa rabbrividire.

Una ragazza frequentante il terzo anno delle superiori ha ricevuto tre insufficienze e dovrà dunque sostenere gli esami di riparazione a settembre.

Non è però un caso come tanti altri, perché alla ragazza in questione sono stati diagnosticati ben due disturbi dell’ apprendimento: dislessia e disgrafia.

Per questo motivo, grazie anche ad un certificato medico della Usl, per lei lo scorso anno era stato previsto un programma differente, come per tutti i ragazzi con disturbi specifici dell’ apprendimento (dsa). Per gli studenti che hanno determinati tipi di problemi infatti è previsto dal 2010 un piano didattico personalizzato.

Quello che lamentano i genitori non sono solamente queste tre materie in cui la figlia risulta insufficiente, ma un percorso scolastico che non ha reso giustizia ai problemi della ragazza.

Ritengono infatti che quest’anno non siano state prese delle misure apposite per la ragazza, come ad esempio il fatto che non potesse essere interrogata più di una volta durante la stessa giornata.

Un’altra cosa che hanno fatto presente è stato il fatto che in teoria la ragazza dovrebbe essere sottoposta a delle verifiche e a dei compiti in classe differenti da quelli dei suoi compagni, invece risulta che ciò non sia sempre avvenuto.

Per queste ragioni i genitori hanno intenzione di fare ricorso al Tribunale amministrativo regionale di Venezia.

#FacceCaso

Di Sara Fiori

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0