Tempo di lettura: 1 Minuti

Nuovi fondi per le università friulane

Nuovi fondi per le università friulane

Assessori e rappresentanti degli studenti si sono impegnati affinché aumentassero i fondi per le università e i conservatori. È Loredana Panariti, as

Di quanti membri è diminuito il fanclub di Trump dopo l’attacco in Syria?
Schermo dell’iPhone rotto? iOS 11.3 disabilita gli schermi non originali
All’Università succede di tutto: i cinque fatti più strani

Assessori e rappresentanti degli studenti si sono impegnati affinché aumentassero i fondi per le università e i conservatori.

È Loredana Panariti, assessore alla Ricerca e all’università per la regione Friuli Venezia Giulia che insieme alla ha aggiornato il programma per i fondi del prossimo triennio fino al 2018, soprattutto per quanto riguarda i finanziamenti da parte della regione nei confronti di università e conservatori.

I finanziamenti complessivi per l’anno 2017/2018 passano da una precedente somma di 4 milioni ad una somma finale di ben 5 milioni di euro, più un eventuale assegno di 500 mila euro per chiunque abbia bisogno di migliorare le proprie infrastrutture.
La dottoressa Panariti, nel suo intervento a Villa Manin ha voluto sottolineare, quanto sia importante tenere d’occhio le infrastrutture e le ricerca.

Ci sarà anche un investimento complessivo di 500 mila euro per tutti i laureati in discipline umanistiche, ma anche per i tirocini universitari che fanno parte del progetto statale della garanzia giovani.

L’aggiornamento del programma del prossimo triennio è una conseguenza della decisione approvata all’unanimità dalla Conferenza del sistema universitario regionale durante le riunioni effettuate nello scorso febbraio, dove anche i presidenti dei consorzi universitari e i rappresentati degli studenti, hanno avuto modo di prendere parte e poter decidere e prendere decisioni per il bene di gran parte degli studenti universitari della regione.

Il vecchio programma approvato alla fine del 2016 ordinava che agli atenei e ai conservatori delle provincie friulane andassero 13 milioni di euro, divisi in due tranche, di cui una da oltre 5 milioni nel 2016 e i restanti 8 nei successivi due anni.

Aver rivisto lo stanziamento dei fondi per il 2017 e il 2018 ha portato ad un aumento fino a 15 milioni di contributo totale per tutto il sistema regionale.

#FacceCaso.

Di Gianmarco Saulli

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0