Tempo di lettura: 2 Minuti

Boom di scuole di specializzazione medica a Pisa     

Boom di scuole di specializzazione medica a Pisa     

L' Ateneo dovrebbe ottenere la sede amministrativa per 7 nuove scuole. L'università di Pisa si conferma una realtà di punta nel campo della formazione

I Giovani della Coldiretti sognano di recuperare i terreni agricoli
Canottieri italiani, l’Università di Bari vi aspetta!
Inquinamento acustico, alla Bicocca prende avvio il corso per cacciatori di rumori

L’ Ateneo dovrebbe ottenere la sede amministrativa per 7 nuove scuole.

L’università di Pisa si conferma una realtà di punta nel campo della formazione medica. Sono ben 37 le scuole di specializzazione riconosciute dal decreto interministeriale, congiunto tra Miur e Ministero della Salute.

Tutto ciò dovrebbe garantire all’ateneo pisano la sede amministrativa di 7 nuove scuole di specializzazione:

  • Allergologia e immunologia clinica
  • Medicina dello sport e dell’esercizio fisico
  • Ematologia
  • Malattie dell’Apparato respiratorio
  • Medicina del lavoro
  • Malattie infettive
  • Chirurgia vascolare

A queste si aggiungono le 3 scuole di specializzazione regionale frutto della collaborazione con l’Università di Siena.

Si tratta di:

  • Cardiochirurgia
  • Chirurgia pediatrica
  • Chirurgia plastica

Un’affermazione accolta con soddisfazione dal rettore Paolo Mancarella: “Sono molto soddisfatto del risultato ottenuto che vede l’accreditamento di ben 37 scuole di specializzazione dell’Universita di Pisa sulle 40 per cui era stata presentata richiesta”.

 

 

“Rispetto alle indiscrezioni pubblicate a fine agosto sul ‘Corriere della Sera’ sono solo 3 e non 7 le scuole che non hanno avuto un responso positivo. Sono particolarmente lieto che l’offerta formativa del nostro istituto si arricchisca di nuove scuole di specializzazione su tematiche di grande rilievo e per noi molto importanti”.

Un risultato afferma Federico Gelli, capo dipartimento sanità del Partito Democratico, frutto dell’impegno di professionisti, un materiale umano che ha permesso a Pisa di proseguire con una delle attività d’eccellenza che la contraddistinguono.

#FacceCaso.

Di Luca Pennacchia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0