Tempo di lettura: 3 Minuti

Searchr, una sfida a Spotlight di Apple

Searchr, una sfida a Spotlight di Apple

Searchr punta a competere con il sistema per le ricerche Apple Spotlight. Sarà in poco tempo un’app comodissima per la ricerca su più fronti. Searchr

Art Selfie, l’app per scoprire quale opera d’arte sei
Raya, l’app per incontri più esclusiva di sempre
Il Signore degli Anelli presto serie Tv?

Searchr punta a competere con il sistema per le ricerche Apple Spotlight. Sarà in poco tempo un’app comodissima per la ricerca su più fronti.

Searchr è il nome con cui questa app prova a far concorrenza a uno strumento Apple… dal suo stesso Store! In cerca di finanziamenti su Indiegogo, è un’applicazione gratuita per iOS.
Ha la funzione di creare delle liste di fonti per le nostre ricerche.

Se noi ad esempio vogliamo cercare nomi di aziende su Safari o altre parti, creiamo all’interno dell’app la lista “Brand”, oppure attraverso immagini, notizie o files.
Una sorta di personalizzazione e organizzazione delle nostre ricerche, in modo da incanalarne più di una e risparmiare tempo. Utilizziamo così più canali di “esplorazione” senza però perderci alcun indizio, semplicemente riorganizzandolo su Searchr.

Per usarla al meglio conviene separare i canali nelle liste a seconda delle attività. Una lista pronta per ogni situazione e luogo.
È possibile inoltre scegliere in quale ordine vedere i risultati di ricerca e condividere liste con altri utenti. Il servizio è compatibile con moltissimi devices e altri applicazioni. Ricordiamo tra i molti App Store, iBooks, iOS eventi, eBay, Google Drive, Mappe iOS, iTunes Store. Ma ancora TMDb, Podcast, Evernote, Dropbox, Bing, Apple Music, Amazon, SoundCloud, Youtube, Wikipedia e Twitter.

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0