Studente molestato, a Palm Bay la maestra insegna…sesso

Fa sesso con l'alunno quattordicenne, la maestra Alan Chasky in manette. Diciamocelo, fare sesso con la maestra “bona” è stato il sogno erotico di mo

L’Università del Piemonte Orientale premiata dal Miur
” Riciclala “, il nuovo gioco in cui in gioco c’è la tutela dell’ecosistema marino
Tredici, la serie Netflix imitata da un suicidio di 23enne

Fa sesso con l’alunno quattordicenne, la maestra Alan Chasky in manette.

Diciamocelo, fare sesso con la maestra “bona” è stato il sogno erotico di molti di noi quando eravamo ragazzini. Per fortuna avere rapporti sessuali con gli alunni, invece, non è affatto il sogno delle maestre, anche perché, se lo fosse, per loro il risveglio potrebbe essere traumatico.

E’ quello che è successo al Riverdale Country Day School (scuola per bambini con problemi cognitivi e comportamentali) di Palm Bay, in Florida. Qui Alan Chasky, maestra di sostegno statunitense, è stata arrestata per aver fatto sesso con un suo alunno (a questo punto ex) di 14 anni.

La Chasky ha avvicinato il ragazzino durante il lavoro e, dopo averlo ospitato più volte a casa sua, ha iniziato ad abusare di lui. Le indagini sono scattate dopo la segnalazione della madre della vittima, che si era accorta della relazione leggendo messaggi di carattere sessuale sul telefono del figlio. La donna ha provato a convincere la Chasky a smetterla ma di fronte al rifiuto della maestra è stata costretta ad usare le “maniere forti”.

Il ragazzo, impaurito, all’inizio ha negato i rapporti ma poi ha confermato di aver fatto sesso con la Chasky più di una volta a casa della maestra. L’insegnante si è ovviamente dimessa dal suo incarico e presto verrà processata per atti sessuali su minore.

La sua posizione è inoltre aggravata dall’accusa di diffusione di materiale osceno a minore e dal fatto che il ragazzo di cui ha abusato ha problemi comportamentali.

Un caso che assomiglia molto a quello di circa 2 settimane fa, a Londra. Qui la professoressa Alice McBrearty, dopo aver corteggiato un suo studente 15enne su Facebook e Instagram, aveva iniziato con lui una passionale serie di rapporti sessuali.

Anche questa volta sono stati i genitori del ragazzo a scoprire la relazione e ad avvertire la polizia. La McBrearty è stata condannata a 15 mesi di carcere, troppo poco forse. Per gente così bisognerebbe buttar via la chiave perché certi sogni erotici devono rimanere tali, altrimenti si trasformano in incubi.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0