Tempo di lettura: 2 Minuti

  A Scuola di Digitale con TIM: i prof tornano sui banchi a studiare il digitale

  A Scuola di Digitale con TIM: i prof tornano sui banchi a studiare il digitale

Quest’anno toccherà agli insegnanti di numerosi Istituti di Veneto, Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Molise, Sicilia, Sardegna , Tos

Il digitale è il futuro delle aziende ed è nelle mani dei giovani
L’Erasmus+ diventa virtuale: le novità
Bytedance ha acquistato Musical.ly

Quest’anno toccherà agli insegnanti di numerosi Istituti di Veneto, Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Molise, Sicilia, Sardegna , Toscana, Umbria. #FacceCaso.

A Scuola di Digitale con TIM è il progetto itinerante avviato lo scorso anno in collaborazione con il MIUR che ha l’obiettivo di favorire il percorso di digitalizzazione della scuola. I ruoli si invertono e i docenti delle scuole di ogni ordine e grado in nove regioni italiane, tornano sui banchi a studiare il digitale.

Quest’anno toccherà agli insegnanti di numerosi Istituti di:

  • Veneto
  • Basilicata
  • Emilia Romagna
  • Friuli Venezia Giulia
  • Molise
  • Sicilia,
  • Sardegna
  • Toscana
  • Umbria 

avvicinarsi alle innovative applicazioni tecnologiche che aggiungono valore e nuove opportunità alla didattica digitale.

Il progetto si articola in due fasi distinte:

  1. Un primo momento, svolto direttamente in aula, dove vengono illustrate ai docenti le potenzialità del web, delle reti sociali, degli strumenti di condivisione digitale e il loro possibile utilizzo nella didattica. Si introducono le basi del coding con l’obiettivo di avvicinare gli insegnanti al pensiero computazionale e al linguaggio informatico.
  2. Nella seconda fase, invece, i docenti possono approfondire i temi trattati in aula, visionare contenuti video, infografiche e tutorial attraverso il portale http://scuoladigitale.tim.it/.

Le nuove regioni si aggiungono a quelle che A Scuola di Digitale con TIM ha già toccato lo scorso anno: Lazio, Abruzzo, Calabria, Campania, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte e Puglia con circa 3.500 docenti che hanno aderito al progetto e con oltre  400  ore di lezioni.

Al termine del primo anno oltre l’80% dei partecipanti si è detto soddisfatto relativamente all’efficacia degli incontri e il 92% ha dichiarato che si avvarrà di tutti i materiali e di tutte le tecniche acquisite durante il percorso formativo.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0