Tempo di lettura: 1 Minuti

Legge di bilancio 2018: le new entries per la scuola

Legge di bilancio 2018: le new entries per la scuola

Ecco le 7 grandi novità del provvedimento recentemente avallato. La legge di bilancio e tutti i nuovi dettagli inerenti al mondo della scuola italiana

Arretrati e aumenti agli insegnanti: meglio tardi che mai
Italia ed Egitto insieme per una nuova collaborazione universitaria
Come funziona la scuola in una società digitale?

Ecco le 7 grandi novità del provvedimento recentemente avallato. La legge di bilancio e tutti i nuovi dettagli inerenti al mondo della scuola italiana.

Con 136 voti favorevoli e 30 contrari, il Senato ha approvato la legge di bilancio per l’anno che verrà.
Tra i tanti argomenti, 7 di questi riguardano l’universo scolastico. Primo fra tutti, finalmente si è giunti ad una svolta dopo il Ping-Pong Renzi-Fedeli.  Parliamo dell’autorizzazione per i ragazzi delle scuole medie ad uscire da soli dal loro dal loro istituto, dando ragione al Segretario del Pd. Gli studenti possono dichiarasi “sguinzagliati”, basta che i genitori lo permettano.

Per quanto riguarda i concorsi per aspiranti dirigenti scolastici (DSGA), sono state trovate le risorse economiche per l’istituzione dei bandi, che saranno pubblicati entro la fine del 2018. Eureka!
Sul fronte salute invece, sviluppi per l’obbligo vaccinale: dall’anno scolastico 2018/9 le scuole dovranno trasmettere alla ASL territorialmente competente, entro il 10 marzo 2018, solo l’elenco degli iscritti, mentre in un secondo tempo dovranno acquisire la documentazione sui minori non in regola segnalati dalle ASL .
Per evitare l’ “horror vacui” del Personale ATA nelle scuole, si potrà provvedere a sostituire gli assistenti amministrativi e tecnici anche per supplenze brevi, ovvero inferiori ai 7 giorni.

Dopo la pioggia di critiche piovute sul progetto di Alternanza Scuola Lavoro, saranno stanziati 50 milioni di euro per consentire esperienze di maggiore qualità a tutte le scuole..
Fino al 30 giugno 2019 invece, è stata prorogato per le scuole un ‘salvadanaio’per consentire l’acquisizione dei servizi di manutenzione, di pulizia e di funzionalità degli edifici scolastici. Buona scuola = bella scuola.
Ultimo, ma non meno importante anzi, l’aumento di stipendio per insegnanti e presidi, Pare siano stati trovati i fondi per accontentare tutti. Di nuovo, eureka!!

#FacceCaso

Di Emanuele Caviglia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0