Tempo di lettura: 1 Minuti

In a heartbeat, il cortometraggio che vi farà sciogliere il cuore

In a heartbeat è un corto che verrà (forse) presentato agli Oscar, correte a vederlo! In a heartbeat è un cortometraggio sensazionale, che ha fatto c

Due piedi sinistri: il corto che ti allunga la vita
Controcorrente al CinemAmbiente!
Klunni The Clown, alla scoperta del cortometraggio di due ragazze ambiziose

In a heartbeat è un corto che verrà (forse) presentato agli Oscar, correte a vederlo!

In a heartbeat è un cortometraggio sensazionale, che ha fatto circa 20 milioni di visualizzazioni su Youtube in soli tre giorni. In realtà è una tesi di laurea, quella di due ragazzi americani che hanno studiato Animazione e Design in Florida. È qualcosa di nuovo, di importante, è quasi una pietra miliare. Ma perché?

Sicuramente perché per la prima volta in un corto animato viene raccontata la storia di due ragazzi che si innamorano. E no, non sto parlando di un ragazzo e una ragazza ma di due ragazzi. È un corto diretto anche ad un pubblico giovanissimo e quindi potrebbe davvero essere l’inizio di una rivoluzione. (Vi abbiamo parlato dell’omosessualità, qui)

Il secondo motivo è che è entrato nella lista dei dieci cortometraggi che potrebbero essere nominati agli Oscar. Si, avete capito bene, agli Oscar. Insieme a lui ci sono film di grande calibro, tra cui uno della Pixar, ma ci sono anche altri elaborati di studenti o ricercatori che in molti casi hanno dovuto trovare un modo per auto-finanziarsi. Come una raccolta fondi, ecco. Beth David e Esteban Bravo hanno iniziato una campagna su Kickstarter per realizzarlo e hanno raccolto circa 14 mila dollari.

 

In a heartbeat dura circa quattro minuti ma sono davvero densissimi. Di emozioni, di voglia di raccontare. Racconta l’amore semplice di due ragazzi, indipendentemente dall’orientamento sessuale. Racconta un periodo, quello del primo amore, che abbiamo passato tutti, chi prima o chi dopo; quello dell’arrossire e degli appostamenti. Dei bigliettini e delle lettere piene di cuori. E tutto questo senza dialoghi, solo musica e immagini per trasmettere tutta l’emozione possibile.

Una possibilità da non perdere per questi due studenti come anche una grande possibilità per crescere, sia per i bambini che per gli adulti. E se non lo avete visto, correte subito. Troverete il link! #BellaStoria

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0