Tempo di lettura: 2 Minuti

A Livorno in arrivo il master in scienze motorie

La città è pronta ad accogliere una grande novità in ambito universitario. Il problema sono i tempi: il via all’inizio del prossimo anno. Buone nuove

“South By Southwest”, elogio alla creatività e all’indipendenza
Livorno dice No ai fuochi ma SI all’energia pulita
Enriques di Livorno, studenti in lotta per i propri diritti (FOTO ESCLUSIVE)

La città è pronta ad accogliere una grande novità in ambito universitario. Il problema sono i tempi: il via all’inizio del prossimo anno.

Buone nuove per la città di Livorno dove l’assessore Francesca Martini sta lavorando ad un grande progetto che introdurrà non poche novità all’università di Pisa. 

L’idea è quella di portare in città uno o due master in scienze motorie.

“L’obiettivo è quello di attivare tutto per il prossimo anno accademico. I tempi sono stretti, lo sappiamo benissimo, ma stiamo facendo il massimo a livello burocratico. Il via a ottobre? Non lo so, è molto difficile, in questo momento l’ipotesi più probabile è quella di partire con i corsi a inizio 2017”.

Con questa opportunità Livorno offrirebbe un’alternativa all’interno del settore medico-sportivo aumentando così il suo impegno a livello universitario: “L’idea è nata pochi mesi fa, ma ha coinvolto tutta l’amministrazione. Ora stiamo facendo i conti con la burocrazia, ma c’è fiducia. Ci piacerebbe creare almeno un master prestigioso, capace di attirare gente non solo dalle altre città toscane, ma da tutta Italia. E potrebbe diventare anche un’occasione interessante per atleti a fine carriera, grandi campioni compresi, interessanti magari a intraprendere un percorso da allenatori o istruttori”.

In attesa di ufficializzare il tutto, la Martini confessa: “Il grande obiettivo è quello di creare sia un corso di laurea triennale che uno specialistico biennale. Tutto nell’ambito delle scienze motorie, perché lo sport fa parte di questa città ed è fondamentale continuare su questa strada. Ma intanto pensiamo a portare in città questo o quasi master, punto di partenza di un grande progetto”.

Di Francesca Romana Veriani

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0