Tempo di lettura: 3 Minuti

Vandali in alcune scuole di Napoli

Vandali in alcune scuole di Napoli

A Napoli 4 raid teppistici in una notte. Tre episodi a Ponticelli e uno a Fuorigrotta, atti che hanno lasciato gli studenti senza parole. A Napoli la

Whatsapp addio per Blackberry e Windows Phone
Ancora investimenti Usa Apple: data center con 550 posti di lavoro
Negli U.S.A. è guerra alle Fake News

A Napoli 4 raid teppistici in una notte. Tre episodi a Ponticelli e uno a Fuorigrotta, atti che hanno lasciato gli studenti senza parole.

A Napoli la criminalità si è fatta piccola piccola e ha colpito persino le scuole. Nello specifico quattro strutture, prese di mira tra Ponticelli e Fuorigrotta e vandalizzate, dopo che tutto il possibile è stato saccheggiato.
L’ipotesi che l’azione abbia un unico schema dietro non viene escluso dagli inquirenti, ma intanto i danni tra le scuole della zona orientale della città ci sono. Forse un fine era quello di infastidire gli unici presidi di legalità e istruzioni rimasti sul territorio colpito da faide camorristiche e criminali.

A Ponticelli addirittura un asilo nido è stato saccheggiato, con i criminali entrati forzando la porta d’ingresso con un cacciavite, distruggendo l’aula al piano terra e rubando estintori e cesta di giochi dei bambini.

Poi attenzione posta verso l’istituto tecnico per geometri «Archimede», dove l’intera struttura è stata vandalizzata entrando dall’ingresso posteriore.
Quattro persone riprese dalle telecamere, le quali hanno gettato rifiuti e allagato otto aule con un tubo dell’acqua. Infine hanno aperto gli estintori e scaricatili per le scale.

Successivamente a essere preso in “ostaggio” dei danni è stato l’Itis «Marie Curie». Entrati anche qui da una porta di emergenza, per le aule e i corridoi è stata ritrovata sparpagliata creolina liquida a litrate. Un odore insopportabile scoperto solo la mattina dal custone.
Ultimo episodio al liceo Scientifico «Nitti» di Fuorigrotta, dove bottiglie di plastica piene di acido sono state lanciate contro le finestre. Invece nelle aule vari oggetti, tende e banchi sono stati danneggiati.
Ora non resta che capire se dietro questi vili gesti ci sia una sorta di coordinamento d’azione oppure siano casi isolati di vandali. Nulla però fa pensare a questa ultima opzione.

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0