Tempo di lettura: 3 Minuti

Design del Caso: Il metodo di Munari

Design del Caso: Il metodo di Munari

Dove c’è un progetto c’è design. Dove c’è un cambiamento c’è un’idea. Dove ci sono persone ci sono concetti. Ce lo insegna Bruno Munari che per far n

E se le scuole le ristrutturassimo con le sponsorship?
Cervelloni in fuga dalla Sicilia
Stop agli esperimenti sugli animali in materia di obesità

Dove c’è un progetto c’è design. Dove c’è un cambiamento c’è un’idea. Dove ci sono persone ci sono concetti.

Ce lo insegna Bruno Munari che per far nascere qualcosa serve una buona dose di metodologia, nulla è fatto a caso. Nel manuale di design Da cosa nasce cosa il grande maestro italiano ripercorre il processo che si nasconde dietro alla progettazione di un prodotto. L’oggetto di design non è solo estetica, forma e colore ma è il risultato di una ricerca che va dal contesto al territorio, dal designer al suo pubblico, dall’ergonomia alla funzionalità, dal materiale alla sostenibilità.

Un esempio giovanile. Avete mai pensato che per poter produrre il set del birra pong, il designer oltre a disegnarlo facesse ancor prima ricerca sociologica e scientifica?

Per chi è fatto il birra pong? Che età ha il consumatore? In che condizioni sarà utilizzato questo gioco? Il mio target sarà già ubriaco quando lo userà o starà per ubriacarsi? E che cosa si aspetta chi lo usa? Che il bicchiere sia sufficientemente grande per contenere abbastanza birra e largo per far entrare facilmente la pallina nel bicchiere dell’avversario o abbastanza piccolo da non dover perdere e ritrovarsi stesi sul tavolo da gioco?

Munari ci insegna che dietro a forme e colori c’è una continua sperimentazione, fallire e ricominciare. Una ricerca che va dal designer alle persone interessate. Cosa piace, cosa no, cosa si aspettano, cosa gli manca. Mai smettere di porsi domande. La curiosità che ci guida verso l’ispirazione. La visualizzazione e la costruzione di un concetto e la trasformazione di questo in qualcosa che puoi toccare con mano. La collaborazione con persone che conoscono ciò che tu non sai. Che materiale usare per creare un bicchiere da birra che non sia tossico? E la pallina che cade nella tua birra? E il tipo di pittura con cui è colorato? La maggior parte dei consumatori sono studenti, ecco perché costa poco. Fisica, chimica, ingegneria, economia… Il design tocca tutti i campi.

Da cosa nasce cosa non è solo una guida per designer, è piuttosto un manuale per il consumatore che spesso acquista senza conoscere cosa è nascosto dietro l’apparenza dei prodotti. Un manuale di criticità e di consumismo che insegna a pensare prima di comprare. Un manuale più che attuale nell’era in cui tutto consumiamo, senza mai porci domande. 

#FacceCaso.

Di Margherita Issori

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0