Tempo di lettura: 2 Minuti

Niente esami di stato per i dirigenti scolastici delle scuole secondarie di primo grado

Niente esami di stato per i dirigenti scolastici delle scuole secondarie di primo grado

A confermarlo la Circolare n. 4537 del 16/03/2018 in merito alla “Formazione delle commissioni degli esami di Stato di II grado”. #FacceCaso. I dirig

All’Università succede di tutto: i cinque fatti più strani
Fascismo: com’era la scuola?
L’offerta di stage di Carpisa è diventata bufera

A confermarlo la Circolare n. 4537 del 16/03/2018 in merito alla “Formazione delle commissioni degli esami di Stato di II grado”. #FacceCaso.

I dirigenti scolastici degli istituti comprensivi e delle scuole secondarie di primo grado non possono partecipare, in qualità di Presidenti, agli esami di Stato conclusivi del secondo ciclo di istruzione.

Essendo impegnati nella Commissione d’esame operante nella propria scuola, ormai è ufficiale.

A confermarlo la Circolare n. 4537 del 16/03/2018 in merito alla “Formazione delle commissioni degli esami di Stato di II grado”.

A partire dall’anno scolastico 2017/18, il Dirigente scolastico svolgerà la funzione di Presidente della Commissione dell’esame di Stato di I grado della sua scuola.

In caso di assenza del dirigente, la funzione di Presidente sarà svolta da un docente collaboratore.

La novità non permetterà ai dirigenti degli istituti comprensivi e delle scuole secondarie di primo grado di presentare domanda in qualità di Presidente di Commissione degli esami conclusivi del secondo ciclo.

Come riporta Orizzontescuola, la circolare afferma:

Hanno facoltà di presentare la scheda di partecipazione come presidenti:

1. i dirigenti scolastici in servizio preposti esclusivamente ad istituti statali di istruzione primaria, provvisti di abilitazione all’insegnamento negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0