Tempo di lettura: 3 Minuti

Università della vita, realtà vs immaginazione?

Università della vita, realtà vs immaginazione?

Università della vita e laurea su Facebook. Quanto sono un fenomeno social e quanto uno specchio della realtà? Sbirciando i profili Facebook dei nost

Appuntamento, esce il nuovo singolo di Peter White
I cinque Under 40 più ricchi del mondo
Futuro: cosa fare dopo la scuola?

Università della vita e laurea su Facebook. Quanto sono un fenomeno social e quanto uno specchio della realtà?

Sbirciando i profili Facebook dei nostri amici possiamo scoprire dove vivono, il loro status sentimentale ma anche l’università che hanno frequentato. Ormai sulla piazza virtuale lauree, dottorati e master vengono sostituti da improbabili università della vita o della strada oppure da tantissimi imprenditori presso “Me stesso”. Sembra che siano spariti dall’Italia gli scienziati, gli artisti, i poeti: oggi sono rimasti solo tanti pensatori. Prevalgono i tuttologi, che se la cantano e se la suonano in tutte le salse.

Poi c’è per l’appunto la schiera degli imprenditori presso se stessi: non si sa che cosa facciamo ma sicuramente qualche cosa di importante. Eppure su Facebook, qualcuno ha pensato bene di creare un “università della vita” a Torino. Merito di quattro ragazzi universitari, che hanno creato un divertente pagina satirica sull’argomento.

“L’idea raccontano gli amministratori della pagina è nata quasi per caso al pub mentre ci burlavamo delle tante persone che parlano e scrivono di argomenti che non conoscono, ma sono convinti di farlo persone che si sentono onniscienti dopo aver letto un blog o aver visto un video su YouTube.”

Su quasi 800 fan l’85% è racchiuso nella fascia d’età dai 18 ai 35 anni, molti vivono nelle grandi città, 600 all’estero. A questo punto dobbiamo chiederci chi sono le persone che scrivono pubblicamente di essersi laureate presso l’Università della Vita.

Dai dati emerge che solo il 18% degli italiani è laureato. A questo si aggiunge l’ultima indagine di Alma laurea che ha messo in luce come  solo il 36% degli studenti è contento della facoltà che frequenta. Recentemente Cattelan ha fatto uno sketch su Facebook con il professor Burioni, docente presso il San Raffaele.

Insieme hanno ironizzato sulla laurea di Facebook ottenibile con appena 20 like e che permette di commentare sui social temi di cui non si sa niente, alimentando le fake news. Lo stesso hanno fatto gli amministratori della pagine su Facebook in chiave satirica, prendendo in giro il prof Burioni, noto per le sue idee antiquate pro-vax. Ma secondo voi quanto sono un fenomeno social oppure uno specchio della realtà?

#FacceCaso

Di Luca Pennacchia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0