Tempo di lettura: 3 Minuti

Scuola-Guida: i consigli di FacceCaso #2

Scuola-Guida: i consigli di FacceCaso #2

In questo piccolo “manuale” a puntate vi daremo dei consigli pratici per esercitarvi alla guida. Mi raccomando, però, siate prudenti. Volete prendere

Scuola-Guida: i consigli di FacceCaso #5
Scuola-Guida: i consigli di FacceCaso #1
Scuola-Guida: i consigli di FacceCaso #4

In questo piccolo “manuale” a puntate vi daremo dei consigli pratici per esercitarvi alla guida. Mi raccomando, però, siate prudenti.

Volete prendere la patente esercitandovi a casa o semplicemente volete arrivare già preparati alla prima lezione di guida in autoscuola? Nessun problema, con questa semplice guida a puntate avrete la possibilità di imparare le cose che non potete non sapere quando vi mettete al volante.

In questo secondo episodio vi spiegheremo come effettuare una buona partenza in salita. Prima però, se ancora non l’avete fatto, vi consigliamo di andarvi a leggere la prima puntata, nella quale, oltre alle istruzioni per fare la partenza in piano, scoprirete anche tutto ciò che dovete fare prime di mettervi in marcia.

Se invece avete già letto il primo episodio allora direi che possiamo partire (in tutti i sensi). Innanzitutto dovete sapere che esistono ben due tipi di partenze in salita:

  • Partenza in salita col freno di stazionamento (o freno a mano);
  • Partenza in salita col freno a pedale (detta anche “bilancino”).

La prima viene solitamente utilizzata sulle salite più ripide mentre la seconda, che è la più comune, quando la strada ha una pendenza più morbida. Partiamo dalla prima che, a mio modesto parere, è anche la più semplice da effettuare:

  1. La macchina è in moto su una strada in salita, avete il piede sinistro sulla frizione e il freno a mano inserito (leva verso l’alto);
  2. Sollevate lentamente il piede dalla frizione fino ad arrivare al punto d’innesto, il quale, quando il freno a mano è tirato, si vede ad occhio. Da cosa? Dalla parte anteriore della vostra auto; quando si impenna leggermente significa che avete raggiunto il punto d’innesto.
  3. A questo punto premete l’acceleratore e contemporaneamente togliete il freno a mano; la macchina partirà.

Come detto, questa è la partenza più facile da fare ma contemporaneamente anche la meno utilizzata. Nel quotidiano, infatti, vi misurerete soprattutto con salite poco inclinate e quindi è molto più conveniente effettuare l’altra partenza, quella col freno a pedale. Ecco come:

  1. La macchina è in moto su una strada in salita, avete il piede sinistro sulla frizione e il piede destro sul freno;
  2. Sollevate il piede dalla frizione fino ad arrivare al punto d’innesto, il punto in cui il pedale della frizione comincia a vibrare.
  3. A questo punto potete togliere il piede dal freno e cominciare ad accelerare. Mi raccomando, però, è fondamentale che nel passaggio dal freno all’acceleratore manteniate la frizione al punto d’innesto altrimenti la vostra macchina si spegnerà.

Questa partenza è detta anche “bilancino” in quanto, esercitandovi un po’, potrete trovare un bilanciamento tra acceleratore e frizione, riuscendo a mantenere la macchina ferma in salita anche senza usare nessuno dei due freni. Ma questa è un’altra storia.

In ogni caso, con pochi e semplici passi potrete riuscire a far partire la vostra macchina anche in salita. Certo, detto così sembra una cavolata ma in realtà nella pratica avrete bisogno molto probabilmente di almeno un paio di tentativi prima di arrivare a riuscirci.

Perciò noi vi consigliamo di andare in un parcheggio o in una strada abbastanza sgombra per fare queste prove. Inoltre ricordatevi che prima di mettervi al volante per la prima volta dovrete aver superato l’esame teorico e dovrete essere entrati in possesso del foglio rosa che vi autorizza ad esercitarvi alla guida. Se non ce l’hai e vieni colto sul fatto verrai sanzionato, per cui FacceCaso.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0