Tempo di lettura: 3 Minuti

Scuola-Guida: i consigli di FacceCaso #4

Scuola-Guida: i consigli di FacceCaso #4

In questo piccolo “manuale” a puntate vi daremo dei consigli pratici per esercitarvi alla guida. Oggi andiamo col parcheggio. Volete prendere la pate

Scuola-Guida: i consigli di FacceCaso #3
Scuola-Guida: i consigli di FacceCaso #2
Scuola-Guida: i consigli di FacceCaso #1

In questo piccolo “manuale” a puntate vi daremo dei consigli pratici per esercitarvi alla guida. Oggi andiamo col parcheggio.

Volete prendere la patente esercitandovi a casa o semplicemente volete arrivare già preparati alla prima lezione di guida in autoscuola? Nessun problema, con questa semplice guida a puntate avrete la possibilità di imparare le cose che non potete non sapere quando vi mettete al volante.

In questo terzo episodio vi spiegheremo come effettuare un parcheggio parallelo stretto (figura sotto). Prima però, se ancora non l’avete fatto, vi consigliamo di andarvi a leggere la prima, la seconda e la terza puntata, nelle quali vi spiegheremo come fare rispettivamente una buona partenza in piano, una buona partenza in salita e una buona inversione di marcia.

Se invece avete già letto i primi due episodi allora direi che possiamo partire (in tutti i sensi). Innanzitutto cercate un posto libero e abbastanza largo dato che è la vostra prima volta. Dopo averlo trovato azionate l’indicatore di direzione e accostatevi alla macchina che una volta parcheggiati avrete davanti in modo da trovarvi paralleli ad essa a circa 1 metro di distanza dalla sua fiancata.

A questo punto siete pronti per iniziare la manovra e per portarla a compimento vi basterà seguire questi e pochi e semplici passaggi:

  1. Indietreggiate lentamente (aiutandovi con la frizione) finché la metà del vostro finestrino posteriore destro non sarà in corrispondenza del paraurti posteriore dell’auto a cui vi siete affiancati.
  2. Fatto questo girate lo sterzo completamente a destra e continuate ad indietreggiare finché il fanale anteriore destro della macchina che avrete alle spalle una volta parcheggiati non sarà completamente scomparso dalla vostra visuale. Dopodiché fermatevi un attimo, voltatevi e assicuratevi che il vostro specchietto destro abbia superato il paraurti posteriore dell’auto davanti.
  3. Se è così potete controsterzare; girate il volante completamente a sinistra e indietreggiate fino a mettervi paralleli al marciapiede a circa 20/30 cm di distanza da esso. A questo punto completate la manovra accostandovi il più possibile al paraurti posteriore della macchina che avrete davanti (quella a cui vi eravate affiancati per iniziare a parcheggiarvi).

Insomma, con pochi e semplici passi potrete riuscire ad effettuare un ottimo parcheggio paralelo stretto. Certo, detto così sembra una cavolata ma in realtà nella pratica avrete bisogno molto probabilmente di almeno un paio di tentativi prima di arrivare a riuscirci.

Perciò noi vi consigliamo di andare in un parcheggio o in una strada abbastanza sgombra per fare queste prove. Inoltre ricordatevi che prima di mettervi al volante per la prima volta dovrete aver superato l’esame teorico e dovrete essere entrati in possesso del foglio rosa che vi autorizza ad esercitarvi alla guida. Se non ce l’hai e vieni colto sul fatto verrai sanzionato, per cui FacceCaso.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0