Tempo di lettura: 2 Minuti

10 cose che forse non sai sulla Pasqua

10 cose che forse non sai sulla Pasqua

Lo sapevi che L’uovo di Pasqua più grande del mondo l’abbiamo fatto noi italiani nel 2011? #FacceCaso. Ok, ci siamo. Pasqua ormai è alle porte. Il me

Generazione Erasmus: Italia in testa ai sondaggi come “Capitale della Cultura e dell’Intrattenimento”
Salute mentale durante la quarantena: i consigli dell’OMS su come mantenerla!
Dispositivi per il salotto, la nuova sfida di Facebook

Lo sapevi che L’uovo di Pasqua più grande del mondo l’abbiamo fatto noi italiani nel 2011? #FacceCaso.

Ok, ci siamo. Pasqua ormai è alle porte. Il meteo come ogni anno non si smentisce mai e anche oggi, che è festa, fuori dalla mia finestra piove a dirotto. Per sdrammatizzare questo tempo terribile e tirarti su il morale, ti racconto qualche curiosità pasquale (si, ho fatto pure rima).

  1. Non tutti festeggiano la Pasqua lo stesso giorno. Per i Cristiani Cattolici ci si basa sul calendario Giuliano, i Cattolici Ortodossi invece seguono quello Gregoriano.
  2. Hai presente le uova di Pasqua? Ci sono da sempre, anche prima della Pasqua stessa. Nell’antichità il gesto di scambiarsi le uova simboleggiava la rinascita.
  3. Il fiore di Pasqua è il lilum perché simboleggiano la resurrezione.
  4. I coniglietti pelosi sono un’invenzione degli Stati Uniti d’America. Noi europei la chiamavamo “lepre pasquale” e gliel’abbiamo importata nel 18° secolo.
  5. Chi non ama la cioccolata, (sempre se al mondo esiste qualcuno che non ama la cioccolata?), di solito a Pasqua mangia i marshmallow: dopo le uova, i dolciumi pasquali più diffusi sono proprio loro, soprattutto in Usa e in Canada.
  6. Il periodo pasquale è quello in cui si consumano più dolci dopo Halloween al  mondo.
  7. Un’altro cibo pasquale che all’estero va tanto sono i bretzel, la loro forma ricorda la posizione delle braccia durante la preghiera.
  8. Chi ha personalizzato le uova per primo? I Cinesi. Furono loro ad introdurre decorazioni colorate, disegni e raffigurazioni sui gusci delle uova, arricchendo i doni e trasformandoli da alimenti in oggetti d’arte.
  9. Peter Fabergè, il famosissimo orafo (così dicono) di corte dei Romanov realizzò una serie di gioielli a forma di uova con materiali preziosissimi. Le sue uova erano scrigni all’interno dei quali nascondere brillanti sorprese.
  10. L’uovo di Pasqua più grande del mondo l’abbiamo fatto noi italiani nel 2011. Era alto 10,39 metri e pesava 7.200 chili. Nemmeno io sarei stata in grado di mangiarlo tutto (forse).

FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0