Tempo di lettura: 3 Minuti

Vita 4.0 : lezioni in classe

Vita 4.0 : lezioni in classe

Quando è importante insegnare la vita sui banchi di scuola. Parliamo di vita 4.0. Ci troviamo a Prato. Precisamente all'Istituto Tecnico Dagonari, do

Invalsi per i prof: quando la scuola diventa un ring
Giovani Democratici: come cambiare l’Italia
C’è distanza tra i giovani e i giornali

Quando è importante insegnare la vita sui banchi di scuola. Parliamo di vita 4.0.

Ci troviamo a Prato. Precisamente all’Istituto Tecnico Dagonari, dove il professor Marcello Contento sta iniziando un’iniziativa per i suoi ragazzi: le lezioni di vita 4.0.

Questo prof insolito, innovativo e anche un po’ moderno, ha avuto l’idea di fare una settimana di digiuno da internet, senza smartphone e senza contatti con la rete. Un’iniziativa difficile, soprattutto all’inizio. La cosa positiva è che tutto è iniziato per gioco, come una scommessa e i ragazzi, in una settimana hanno ritrovato loro stessi. Insieme al loro contatto col mondo e con i loro compagni, senza l’uso dei telefonini.

È iniziato tutto grazie alla modernità di un professore, uno dei pochi con questa bella inventiva direi. È iniziato perché è importante dare ai ragazzi un’alternativa al mondo di oggi, che oltre a costringerti a stare sempre davanti ad uno schermo ti isola anche dagli altri.

Non è successo, a Prato, quando i ragazzi hanno appeso per una settimana i loro iPhone al chiodo. Giochi di gruppo, da tavola e appuntamenti nel parco. Queste sono state le attività all’ordine del giorno che i ragazzi si sono trovati davanti, come quando di anni ne avevamo nove e scendevamo per strada a giocare a pallone. (Io lo facevo).

La scuola deve essere veicolo di un’alternativa, soprattutto di iniziative come questa. Però anche i genitori e le istituzioni in generale devono cambiare il loro approccio all’educazione, altrimenti la scuola da sola non può fare nulla di tutto ciò. Tu che ne dici? Iniziamo a pensare a queste cose, prima che sia troppo tardi.

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0