Tempo di lettura: 1 Minuti

I trucchi per fare una nuova scuola (buona)

I trucchi per fare una nuova scuola (buona)

L'ex ministro dell'istruzione Profumo pubblica un libro su un'eventuale nuova scuola, che guarda decisamente al futuro. L'ex ministro dell'istruzione

Vuoi lanciare una startup? Ecco i migliori 6 corsi universitari in America
Importanti (e utilissime) novità per l’App “ Notes ” con l’arrivo di IOS11 -FOTO-
Come siamo messi con il “coding” in Italia?

L’ex ministro dell’istruzione Profumo pubblica un libro su un’eventuale nuova scuola, che guarda decisamente al futuro.

L’ex ministro dell’istruzione Francesco Profumo sta per presentare un libro, si intitola “Leadership per l’innovazione nella scuola” che è stato appena presentato a Roma all’istituto Luigi Sturzo. Non si parla di riforma, si parla di innovazione, di futuro, di condivisione. Di una nuova scuola. 

Esattamente, il libro è il risultato di una condivisione di lavoro e di idee che sono state messe insieme dal 2016 ad oggi. Una raccolta di idee per riflettere sulla situazione odierna e futura della scuola italiana, che non ha solo bisogno di una riforma, ma di una radicale rivoluzione.
Si riflette sulle competenze, sulle conoscenze che un bambino che inizia la prima elementare nel 2017 e finisce il liceo nel 2030 dovrebbe avere.

Potremmo fare molte previsioni, ma non sappiamo esattamente quello che il mercato potrà richiedere tra dieci anni. Per questo la scuola deve cambiare, perché deve essere pronta a tutte le esigenze che si presenteranno in futuro. Già nel caso della nostra generazione la scuola non è stato un supporto valido, se non nell’ambito delle conoscenze, questa cosa non può ripetersi all’infinito.

I punti della “nuova scuola” partono dall’innovazione tecnologica e dalla formazione degli studenti. Eh già, perché i ragazzi non devono essere solo informati ma anche (semplicemente) formati per essere adatti al mondo che li circonda. Soprattutto dopo tutti gli episodi di violenza negli istituti scolastici. Formare i ragazzi alle richieste del futuro, questo deve essere l’obiettivo del progetto.

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0