Tempo di lettura: 1 Minuti

È stata inventata la cannuccia antistupro

È stata inventata la cannuccia antistupro

Tre ragazze da Miami hanno inventato Smart Straw, la cannuccia antistupro che si colora se c’è droga nel drink. Un’invenzione importante, forse passa

Intesa al via: 52mila nuove assunzioni per la scuola
Orgasmo: nasce lo strumento che misura il piacere delle donne
Facebook non più guidato da Zuckerberg?

Tre ragazze da Miami hanno inventato Smart Straw, la cannuccia antistupro che si colora se c’è droga nel drink.

Un’invenzione importante, forse passata un po’ in sordina, ma che di fatto potrebbe risolvere un annoso problema. La Smart Straw è infatti una cannuccia antistupro, il progetto “rivoluzionario” pensato e ideato da Victoria Roca, Susana Cappello e Carolina Baigorri, tre studentesse americane provenienti dalla Florida, Miami nello specifico.

Una cannuccia che sembrerebbe una delle tante servite in un bar nel bicchiere, ma che in verità immersa in un cocktail può segnalare la presenza di droghe aggiunte all’insaputa del degustatore. Ketamina, Ghb, Flunitrasepam e molte altre sostanze capaci di tramortire le vittime, spesso donne adescate da molestatori o peggio ancora.
Sono arrivate a questa proposta attraverso il laboratorio di impresa della Gulliver Preparatory School, il loro liceo di appartenenza.

Successivamente sono riuscite a presentarlo e tramutarlo in proposta vincente al Business Plan Challenge High School Track, contest bandito dal Miami Herald.
Queste le loro parole: “Il nostro obiettivo è ispirare i giovani a pensare come imprenditori e accrescere la consapevolezza sugli stupri» scrivono online”.

Sono in attesa adesso di mettere per iscritto il brevetto e parallelamente preparare un crowdfunding su Kickstarter. In questo modo avranno la possibilità di metterle in commercio, dato che la richiesta, almeno stando ad alcuni sondaggi su studenti universitari, sarebbe positiva.

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0