Tempo di lettura: 2 Minuti

GoPillar: l’app che migliorerà la vita degli Architetti

GoPillar: l’app che migliorerà la vita degli Architetti

Gli architetti e i designer possono prendere parte al contest proponendo i loro progetti. Quelli migliori verranno pagati con un compenso medio di cir

Colloqui: c’è chi propone di pagare per saltare la fila
Venerdì niente scuola: sciopero confermato
Nasce la collana di fumetti targata Feltrinelli Comics!

Gli architetti e i designer possono prendere parte al contest proponendo i loro progetti. Quelli migliori verranno pagati con un compenso medio di circa €700. #FacceCaso.

Se sei laureato in Architettura, l’app che sto per presentarti fa proprio al caso tuo. Si chiama GoPillar e ti metterà direttamente in contatto con i tuoi potenziali clienti. La brillante idea è nata da tre ragazzi italiani, che hanno dato vita ad una community di oltre 60mila persone, tra designer e architetti di 25 paesi. 

Chi si è registrato al sito potrà lanciare delle vere e proprie gare, per arredare o ristrutturare la propria casa o un negozio.

Gli architetti e i designer possono prendere parte al contest proponendo i loro progetti. Quelli migliori verranno pagati con un compenso medio di circa €700. 

Chi vuole ristrutturare la propria abitazione, grazie a GoPillar potrà godere di un risparmio del 20% rispetto ad un normale architetto.

Grazie a GoPillar iniziare un rapporto di lavoro sarà facile e immediato. L’app fornisce ai clienti tutti i contatti dei vincitori del progetto come prevede la normativa vigente in materia di rapporti tra clienti e professionisti.

Sui contest c’è una commissione che si aggira attorno al 20-30%. C’è inoltre la possibilità di attivare un account premium a 9 euro al mese, per consentire agli utenti di sfruttare più strumenti.

Anche se in America l’app è super utilizzata, in Italia è stata accusata di concorrenza sleale. I due fondatori Filippo Schiano di Pepe e Alessandro Rossi hanno perciò deciso si lasciare il nostro Paese e di tornare negli Usa dove il loro capitale è in milionario aumento.

#FacceCaso. 

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0