Tempo di lettura: 2 Minuti

La scuola in Spagna: coincidenze o differenze?

La scuola in Spagna: coincidenze o differenze?

Com’è strutturato il sistema scolastico spagnolo? Scopriamo le differenze e similitudini con la nostra scuola. Alla fine degli anni '80 la Spagna ha

Autolesionismo in crescita. Regà, ma che fate?!
QS University Ranking: le università italiane al top nel mondo!
Maltattack: tutta la bellezza di una nuova edizione casalinga

Com’è strutturato il sistema scolastico spagnolo? Scopriamo le differenze e similitudini con la nostra scuola.

Alla fine degli anni ’80 la Spagna ha subito un vero e proprio cambiamento  caratterizzato da una riforma che coinvolse tutto il sistema scolastico spagnolo. Il radicale cambiamento prese il nome di LOGSE (Ley Organica de Ordenacion General del Systema Educativo) e come riportato sul sito Studenti.it, l’obbligo scolastico fu cambiato dai 12 anni iniziali ai 16, proprio come il nostro sistema ci impone. Ulteriori miglioramenti sono stati: l’eliminazione dello sfasamento tra la fine della scuola d’obbligo e l’età in cui si inizia a lavorare, la riduzione delle differenze tra le scuole di formazione professionale e le medie superiori e la decentralizzazione di alcune competenze organizzative.

Come si suddivide l’intero percorso formativo?
Il piano di studi viene spiegato dal sito portaledeigiovani.it ed è caratterizzato da:

    • Educacion Infantil (educazione dell’infanzia) per i bambini di età compresa trai 3 e i 6 anni ma non obbligatoria;
    • Scuola primaria frequentata in età compresa tra i 6 e i 12 anni e rappresenta la prima fase obbligatoria del sistema;
    • Istruzione secondaria che va dall’età dei 12 fino ai 18 anni. È suddivisa a sua volta in:
    • Educacion Secundaria Obligatoria (istruzione secondaria obbligatoria) che si conclude all’età di 16 anni;
    • Formacion Profesional Especifica de Grado Medio (formazione professionale specifica di grado intermedio).

Le scuole organizzano per i ragazzi che non raggiungono gli obiettivi, dei programmi per fornire loro una formazione professionale.

Le vacanze sono composte da circa 12 settimane estive, 15 giorni a Natale, 3 giorni a febbraio , circa 8-10 giorni durante le vacanze pasquali e 7 giorni per le vacanze pubbliche.

In fondo non ci sono enormi differenze, anche se si può dire che il sistema scolastico spagnolo sembra più efficiente e mirato del nostro.

#FacceCaso

Di Sasha Al Abras

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0