Tempo di lettura: 1 Minuti

Birra, fotocamere e Trump, c’è il TG USA

Birra, fotocamere e Trump, c’è il TG USA

Torna il TG USA! Oggi parliamo di birra, di fotocamere speciali e persino del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump! Vediamo perché. Stando in It

America nuovamente colpita: 10 studenti morti in una sparatoria in un college
L’Università di Firenze sbaglia e ammette tutti
Supreme Italia: una questione di…falsi

Torna il TG USA! Oggi parliamo di birra, di fotocamere speciali e persino del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump! Vediamo perché.

Stando in Italia, si sa, non risulta difficile rimanere informati su quelli che sono gli eventi e le problematiche che caratterizzano le università del nostro Paese. E’ un po’ più raro, invece, leggere o ascoltare notizie sugli atenei esteri, in particolare su quelli d’oltreoceano.

Per ovviare a questo problema noi di FacceCaso abbiamo ideato una rubrica settimanale che ha come obbiettivo quello di portare alla vostra attenzione, attraverso dei flash, le 3 news più interessanti che hanno caratterizzato il panorama universitario statunitense. Siete pronti? Questo è TG USA, let’s start!

Da “Trumpmania” a “Trumpaganda”

Da quando è stato eletto Presidente degli Stati Uniti d’America l’8 novembre del 2016, Donald Trump e la sua politica sono diventati degli oggetti di discussione; presto, però, diventeranno anche dei veri e propri oggetti di studio. L’Università dell’Illinois, infatti, lancerà presto un corso di “Trumpaganda”, ovvero un corso che analizzerà l’influenza che il buon Donald ha avuto sulla democrazia e sulla stampa libera.

Fotocamera da record

Congelare il tempo è possibile. A dimostrarlo ci hanno pensato i ricercatori del California Institute of Technology, i quali, in collaborazione con i colleghi della vicina Università del Quebec, hanno inventato una macchina fotografica che è in grado di produrre ben 10 miliardi di colpi al secondo. Quest’innovativa fotocamera, basata sulla tecnologia CUP (fotografia compressa ultraveloce), permetterà quindi di catturare il movimento della luce.

Terra più calda, birra più cara

Ebbene sì, avete capito bene, se la temperatura globale continuerà ad aumentare a lungo andare anche il costo della birra farà lo stesso. La scoperta arriva direttamente dalla California, dove i ricercatori dell’Università di Irvine, attraverso uno studio previsionale, hanno calcolato che, se il progressivo innalzamento delle temperature non dovesse arrestarsi, la produzione mondiale di orzo potrebbe diminuire anche del 17% e ciò peserà inevitabilmente sul prezzo e sul consumo della birra.

 

E con quest’ultima notizia termina qui quest’edizione del TG USA. Noi ti ringraziamo per averci seguito, ti auguriamo una buona buona serata e se sei arrivato a leggere fin qui allora…FacceCaso!

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0