Tempo di lettura: 1 Minuti

Una panchina arancione per dire NO alla violenza!

Una panchina arancione per dire NO alla violenza!

In occasione della giornata contro la violenza sulle donne, le scuole di Rovigo prendono parte al progetto “Panchina Arancione”. Le Scuole di Rovigo

Adieu français , hola espanyol: sei tu che spopoli nelle scuole italiane
Gianmaria Ajani e il patto al patto stipulato con città e imprese per realizzare laboratori nelle aree abbandonate
Flipnet: l’associazione per le flipped classroom

In occasione della giornata contro la violenza sulle donne, le scuole di Rovigo prendono parte al progetto “Panchina Arancione”.

Le Scuole di Rovigo hanno deciso di coinvolgere gli studenti nell’iniziativa Panchina Arancione, che mira a sensibilizzare i ragazzi sul tema della violenza, in vista del 25 novembre: giornata contro la violenza sulle donne.

“Panchina Arancione” da spazio alla creatività dei giovani alunni: dovranno progettare un modello di panchina, che verrà poi collocato nel centro della città.

Dietro quest’iniziativa c’è un team tutto al femminile:

    • Patrizia Borile, Assessore delle Pari Opportunità, che ha presentato personalmente “Panchina Arancione” al Comune di Rovigo;
    • Maria Grazia Avezzù, che è invece la Rappresentante del “Comitato di Pilotaggio” del Centro Antiviolenza;
    • Donata Tamburin, dell’Associazione Arcisolidarietà;
    • Gissella Bellinello Quaglio, Presidente del Rugby Femminile “Le Rose”.

Patrizia Borile ha affermato che lo scopo principale di questo progetto è di riuscire a diffondere il valore del rispetto delle persone, e delle differenze di genere, con l’obiettivo di riuscire ad eliminare i principi che spingono i ragazzi ad assumere comportamenti aggressivi, che sfociano nella violenza verbale e fisica.

La sensibilizzazione è rivolta a tutti i cittadini, non solo ai più giovani. Infatti la Borile ha spiegato che ci sono vari eventi in programma, che non si fermano solo al 25 novembre e al progetto “Panchina Arancione”: le varie iniziative sono partite già dal 7 novembre, e termineranno nel mese di dicembre. Ad esempio è previsto anche uno spettacolo teatrale, Ogni Otto Minuti, presentato dal laboratorio teatrale del liceo scientifico “Alvise Cornaro” di Padova.

Il Sindaco di Rovigo, Massimo Bergamin, si è complimentato con le persone che stanno spendendo le loro energie nella realizzazione di questi progetti e si unisce ai cittadini della città per dire insieme a loro NO alla violenza!

#FacceCaso

Di Chiara Monaldo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0