Tempo di lettura: 2 Minuti

Gli studenti di Pavia chiedono di studiare la Costituzione a scuola!

Gli studenti di Pavia chiedono di studiare la Costituzione a scuola!

Studenti e studentesse di Pavia hanno capito l'importanza di studiare la Costituzione e di capirla. Per questo hanno richiesto di poter prolungare il

Storia alla maturità, addio al tema! Gli storici protestano
Le scuole sostenibili esistono? Pare proprio di sì, scopri dove!
La scuola insegna a scrivere? Ecco la nuova prova di italiano per la terza media

Studenti e studentesse di Pavia hanno capito l’importanza di studiare la Costituzione e di capirla. Per questo hanno richiesto di poter prolungare il loro orario scolastico!

A quanto pare il nuovo esame di maturità comprenderà anche delle domande relative alla Costituzione e alla cittadinanza. Peccato che queste siano materie e tematiche che nelle scuole non siano proprio affrontate! Ecco perché gli studenti e le studentesse di Pavia hanno richiesto a gran voce di poter rimanere più ore a scuola pur di studiare la Costituzione.

Studiare la Costituzione

Eh sì, vi sto parlando degli studenti e delle studentesse del Liceo Adelaide Cairoli di Pavia. Questi giovani hanno, senza alcun dubbio, dimostrato di avere una gran voglia di imparare e di approfondire. Lo studio della Costituzione, infatti, dovrebbe essere alla base degli insegnamenti scolastici. Chiunque, ogni cittadino e ogni cittadina, dovrebbe avere almeno una minima idea di quelli che sono i principi fondamentali della Costituzione Italiana ma spesso e volentieri la realtà non è questa.

Da dove nasce l’idea?

L’interessante iniziativa viene proprio dai giovani. Strano ma vero, proprio studenti e studentesse hanno richiesto di poter rimanere più tempo a scuola. La nuova Dirigente scolastica dell’Istituto appena arrivata ha da subito voluto confrontarsi con i rappresentati di istituto per riuscire a capire le esigenze di alunni e alunne. E infatti, parlando con loro, ha da subito accolto la proposta con entusiasmo e in seguito è stato elaborato un progetto scolastico ad hoc.

Come funzionerà il progetto?

Il progetto partirà già dal prossimo anno scolastico e ai giovani sarà fornita la possibilità di scegliere l’orario prolungato (ore facoltative) in cui saranno trattati i temi richiesti. Saranno direttamente coinvolti nel progetto tutti i nuovi iscritti delle classi prime del prossimo anno scolastico, mentre alle seconde (da cui provengono gli ideatori/ideatrici dell’idea) sarà offerta la possibilità di scegliere.

Per sostenere le nuove lezioni saranno coinvolti docenti di diritto e di economia politica che affiancheranno i professori e le professoresse di storia.

E niente, complimenti ai ragazzi del Liceo Adelaide Cairoli di Pavia, e speriamo che altre scuole seguano l’esempio!

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0