Tempo di lettura: 1 Minuti

Il nuovo programma Double Degree Bocconi-LSE: la conferenza di inaugurazione

Il nuovo programma Double Degree Bocconi-LSE: la conferenza di inaugurazione

Lunedì 18 febbraio si è tenuta la presentazione del nuovo Double Degree tra Bocconi-LSE. Due delle più eccellenti università europee per un'opportunit

Università, sessione estiva salva: tra giugno e luglio si riapre
Ecco come cambia l’università durante il Coronavirus
Domenica da Serie TV e Film del Caso: il nostro BestOf #28 – School Edition

Lunedì 18 febbraio si è tenuta la presentazione del nuovo Double Degree tra Bocconi-LSE. Due delle più eccellenti università europee per un’opportunità più unica che rara!

L’evento di lancio del Double Degree Bocconi-LSE si è tenuto nell’aula magna della celebre Università italiana a Milano. Il titolo della conferenza di lancio è stato Europe After Brexit. Shaping a New Era” e l’ospite d’eccezione sarebbe dovuto essere Michel Barnier, il capo negoziatore della Commissione europea per Brexit. Purtroppo però Barnier non si è potuto presentare a causa di un impegno sopraggiunto nell’ambito di Brexit.

L’inaugurazione del 18 febbraio 2018

Oltre al Capo negoziatore Michel Barnier alla conferenza di lancio sono stati invitati Mario Monti in qualità di Presidente della Bocconi e Minouche Shafik, direttore di LSE. Michel Barnier ha comunque dato il suo contributo all’evento tramite un video messaggio disponibile nel sito dell’Università.

Cos’è un Double Degree?

La formula del Double Degree è una vera opportunità: consiste nell’offrire a studenti e studentesse la possibilità di ottenere ben due lauree durante i due anni di master o magistrale. Una laurea ottenuta presso la propria Università e una presso l’Università partner. Di solito agli studenti selezionati vieni chiesto di trascorrere il primo anno in sede e il secondo all’estero.

Il Double Degree Bocconi-LSE in International Public Policy & Politics

Quello che le due Università famosissime andranno a offrire è un double degree in “International Public Policy & Politics” e sarà attivo a partire dall’anno accademico 2019-2020. In Bocconi il focus del programma sarà concentrato sui metodi quantitativi e sull’apprendimento delle tecniche per la valutazione delle politiche. Il secondo anno presso la London School of Economics si focalizzerà sull’analisi critica delle attuali questioni di governance internazionale.

Un’opportunità molto attraente, soprattutto per gli interessati a questo ambito. Sicuramente una partnership tra Bocconi e LSE farà venire gli occhi a cuoricini a qualsiasi appassionato di relazioni internazionali e di politiche pubbliche.

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0