Tempo di lettura: 1 Minuti

Biopsie da polso e stress da benessere, news mica male al TG USA

Biopsie da polso e stress da benessere, news mica male al TG USA

Nell'edizione odierna parleremo di un innovativo dispositivo anti-tumore, della depressione da benessere e di molto altro. Restate con noi. Stando in

A sponsorizzare l’Università di Bari ci pensa la birra
WEP organizza un incontro a Bologna: cosa aspetti a partire?
Un liceo diventato milionario grazie a Snapchat

Nell’edizione odierna parleremo di un innovativo dispositivo anti-tumore, della depressione da benessere e di molto altro. Restate con noi.

Stando in Italia, si sa, non risulta difficile rimanere informati su quelli che sono gli eventi e le problematiche che caratterizzano le università del nostro Paese. È un po’ più raro, invece, leggere o ascoltare notizie sugli atenei esteri, in particolare su quelli d’oltreoceano. Che, tra l’altro, vivono una situazione di benessere decisamente maggiore rispetto a noi…

Per ovviare a questo problema noi di FacceCaso abbiamo ideato una rubrica settimanale che ha come obbiettivo quello di portare alla vostra attenzione, attraverso dei flash, le 3 news più interessanti che hanno caratterizzato il panorama universitario statunitense. Siete pronti? Questo è TG USA, let’s start!

Diagnosi a portata di…polso

Invenzione molto interessante quella messa a punto all’Università del Michigan, dove un gruppo di ricercatori ha messo appunto un innovativo device da polso in grado di catturare le cellule tumorali presenti nel sangue. Il dispositivo, che per il momento è stato testato solamente su alcuni animali, potrebbe dunque costituire una valida alternativa a tecniche di rilevazione invasive quali la biopsia liquida.

Benessere? No, malessere

Scoperta assai inquietante quella effettuata da un team di studiosi della San Diego State University guidato dalla psicologa Jean Twenge. Lo staff della psicanalista statunitense ha infatti realizzato uno studio dal quale è emerso che nell’ultimo decennio il numero di malattie psichiatriche nei giovani è drasticamente aumentato. Tra le cause di questo preoccupante incremento figurano anche l’utilizzo di dispositivi elettronici e il benessere in generale.

Mangia la mia polvere…che ingrassi

Interessante scoperta quella fatta da un gruppo di scienziati della Duke University di Durham (North Carolina), dove uno studio effettuato su 194 campioni di polvere prelevati in alcune abitazioni locali ha evidenziato come alcuni tipi di pulviscolo incidano sull’aumento delle cellule adipose. In altre parole la polvere che si accumula nelle case fa ingrassare chi ci vive.

E con quest’ultima notizia termina qui quest’edizione del TG USA. Noi ti ringraziamo per averci seguito, ti auguriamo una buona serata e se sei arrivato a leggere fin qui allora…FacceCaso!

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0